A- A+
Esteri

 

Siria scontri (5)

La violenta battaglia delle ultime ore a Qusayr, la strategica citta' nel centro della Siria, e' costato la vita ad almeno 23 miliziani del gruppo estremista libanese Hezbollah. La roccaforte e' stata strappata domenica dal controllo dei ribelli ed e' tornata nelle mani delle truppe del regime; ma nella battaglia sono morti, a fianco delle truppe lealiste, decine di miliziani. Lo ha riferito l'Osservatorio Siriano per i Diritti Umani.

"Fonti attendibili ci hanno informati che 23 uomini delle truppe d'elite di Hezbollah sono rimasti uccisi e un'altra settantina sono rimasti feriti negli scontri nella citta' di Qusayr, domenica", ha riferito in un comunicato. Hezbollah e' il principale alleato sul terreno del regime di Bashar al-Assad insieme all'Iran. A legare i loro interessi l'adesione allo sciismo, di cui e' espressione anche la minoranza siriana degli aluiti (una volta considerati eretici) di cui fa parte la famiglia Assad e che rappresentano circa il 12% della popolazione.

Tags:
siria hezbollah
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona

SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.