A- A+
Esteri
Spunta il testamento di bin Laden. 29 milioni 'per la jihad'

Osama bin Laden ha lasciato un patrimonio personale di 29 milioni di dollari, pari a 26,6 milioni di euro, gran parte dei quali da destinare alla "jihad, per amore di Allah". E' quanto emerge dal testamento del leader di Al Qaeda. Le ultime volontà di Bin Laden erano tra i 100 documenti sequestrati nel covo di Abbottabad, in Pakistan, nel giorno dell'uccisione del terrorista. Le carte confermano le sue fobie, l'ossessione per gli Usa e la paura dei droni.

Bin Laden, in particolare, aveva pianificato di dividere la sua fortuna tra i parenti. Ma la maggior parte dei suoi averi doveva essere destinata a portare avanti le azioni di Al Qaeda.

I documenti sono stati declassificati e resi pubblici dopo un lungo esame da parte delle autorità Usa.

Tutte le fobie di Bin Laden - Dalle lettere trovate nel compund pakistano emergono le mille paure con cui Bin Laden conviveva. Il timore di essere intercettato, al punto da vietare contatti e corrispondenza via mail privilegiando l'utilizzo dei corrieri e gli incontri personali; la richiesta di distruggere le sim dei telefonini; il consiglio di fare scorta di ricette per i medicinali in modo da limitare al massimo le visite dei medici.

L'ossessione per Usa e droni - Timori particolari Bin Laden li nutriva per i droni statunitensi. Tanto che, in una lettera, aveva chiesto ai destinatari di uscire da casa solo in giornate molto nuvolose. In un'altra occasione chiese al suo interlocutore, il numero due, Atiyah Abd al Rahman, di utilizzare la massima cautela nell'organizzare un'intervista con Al Jazeera temendo di venire intercettato dagli Usa attraverso sistemi satellitari o cimici. La missiva si chiudeva così: "Si prega di distruggere questa lettera al termine della lettura".

Tags:
osama bin laden
in evidenza
Excel, scoppia la polemica social "E' più importante della storia"

Il dibattito sulla scuola

Excel, scoppia la polemica social
"E' più importante della storia"

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT

Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.