A- A+
Esteri
Parigi, mezzo milione in piazza contro le nozze gay

Decine di migliaia di persone sono scese in strada in difesa della famiglia tradizionale in Francia e all'attacco contro la legalizzazione delle nozze gay e l'ulteriore allargamento delle maglie della legge sull'aborto voluta dal presidente socialista Francois Hollande, accusato di essere "famigliofobo". Secondo la polizia in 80.000 hanno manifestato a Parigi, 500.000 secondo gli organizzatori. Almeno 20.000 hanno invece marciato a Lione, la maggior parte arrivata su 60 pullman con striscioni sulle fiancate che recitavano, "papa' e mammma, non c'e' nulla di meglio per un bambino" Le due manifestazioni giungono ad una settimana dalla marcia del "giorno della rabbia" contro Hollande nel cuore di Parigi, conclusasi con scontri e diversi feriti.

Tags:
parigi
in evidenza
Tra iperemesi e anoressia Paura nel Regno Unito per Kate

La principessa pesa 45 chili, preoccupati sudditi e fan

Tra iperemesi e anoressia
Paura nel Regno Unito per Kate


in vetrina
Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla

Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla


motori
Nissan Futures, il futuro della mobilità sostenibile

Nissan Futures, il futuro della mobilità sostenibile

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.