A- A+
Esteri
Mar Nero, spari russi a nave inglese. Londra nega: "Transito in acque ucraine"
foto da Twitter @ticinonews

Mar Nero, spari di avvertimento a nave britannica

Secondo quanto riporta l’agenzia Interfax, che cita come fonte il ministro della Difesa russo, ci sarebbero delle tensioni tra Regno Unito e Russia. Una nave e un jet dell’esercito russo avrebbero sparato alcuni colpi per avvertire un cacciatorpediniere inglese che secondo la Russia avrebbe violato le acque territoriali: precisamente a Cape Fiolent, nel Mar Nero.

Il ministro della Difesa ha poi aggiunto che l’aereo da combattimento Su-24 ha sganciato quattro bombe per convincere la nave inglese a fare inversione di rotta, questa non lo ha fatto e secondo Mosca sarebbe entrato per circa tre chilometri nelle acque nazionali russe. In seguito all’esplosione dei colpi, l’imbarcazione britannica si sarebbe poi allontanata.

Lo stesso ministro ha subito contattato l’attachè britannico pubblicando una nota che recita: “Di fronte alla violazione del confine della Federazione russa da parte di un cacciatorpediniere britannico, l'attachè militare all'ambasciata del Regno Unito a Mosca è stato convocato al ministero della Difesa".

Mar Nero, spari di avvertimento a nave britannica: Londra nega

Il ministero della Difesa britannico ha pubblicato un tweet in  cui nega che vi siano stati colpi dia vvertimento da parte russa contro la Defender, cacciatorpediniere della Royal Navy in navigazione oggi nel Mar Nero, come affermato invece da Mosca. Secondo un portavoce di Londra, la nave militare britannica "stava conducendo un innocente transito in acque territoriali ucraine nel rispetto del diritto internazionale" e non vi sarebbero statii ncidenti. Secondo Mosca, al contrario, l'unità sarebbe penetrata per 3 chilometri in acque russe e costretta ad allontanarsi dal fuoco di avvertimento di una motovedetta e di un jet.

"Crediamo che i russi stessero effettuando esercitazioni di artiglieria nel Mar Nero e abbiano fornito alla comunità marittima un preavviso della loro attività", continua in un altro tweet l'ufficio stampa del ministero della Difesa britannica. "Nessun colpo era diretto contro l'Hms Defender", prosegue Londra, "e non riconosciamo la versione secondo cui siano state sganciate bombe sul suo percorso".

Mar Nero, Kiev chiede maggiore cooperazione con Nato

"Le azioni aggressive e provocatorie della Russia nel Mar Nero e in quello di Azov, la sua occupazione e militarizzazione della Crimea rappresentano una persistente minaccia per l'Ucraina e i suoi alleati". Così su Twitter il ministro degli Esteri di Kiev, Dmytro Kuleba, commentando la notizia arrivata da Mosca, secondo cui aviazione e marina russa avrebbero sparato colpi di avvertimento contro un cacciatorpediniere britannico nel Mar Nero. La versione è stata però respinta da Londra. "Serve una nuova qualità della cooperazione tra Ucraina e Nato nel Mar Nero", ha aggiunto Kuleba.

Mar Nero, convocato l'ambasciatore inglese: "Grossolana provocazione"

La Russia considera l'incidente che ha coinvolto un cacciatorpediniere britannico nel Mar Nero come una "grossolana provocazione britannica, contraria al diritto internazionale". Lo ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova riferendo che Mosca ha convocato a riguardo l'ambasciatore britannico.

 

Leggi anche:"Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente"

Leggi anche:"Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente"

Commenti
    Tags:
    russiagran bretagnaspari avvertimentonave britannicamar nero
    in evidenza
    Iodio, non solo nell'aria di mare Come alimentarsi correttamente

    La ricerca sfata i luoghi comuni

    Iodio, non solo nell'aria di mare
    Come alimentarsi correttamente

    i più visti
    in vetrina
    Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

    Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


    casa, immobiliare
    motori
    Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”

    Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.