A- A+
Esteri
Russia-Stati Uniti, scontro non solo sulla Siria. Guerra mondiale vicina?


L'attuale situazione internazionale è preoccupante anche se i media se ne stanno occupando a corrente alternata.
I fatti sono abbastanza noti; dai tempi dell'annessione russa della Crimea sottratta all'Ucraina -di cui però non si dice mai che ci fu un colpo di Stato filooccidentale che depose nel 2014 Viktor Yanukovich, la Russia è sotto sanzioni da parte di Ue ed Usa che, in primis, danneggiano proprio le aziende italiane.
La situazione internazionale è molto pericolosa perché la "nuova Danzica" sembra ormai individuata in Damasco su cui si stanno concentrando le tensioni geo - politiche mondiali con Mosca che utilizzerà basi fisse sul territorio siriano e gli Usa e gli alleati atlantici che sono impegnati nel tentativo di rovesciare Bashar Al- Assad.
La Siria, infatti, anche grazie all'Isis è divenuta l'anello debole della catena mondiale che potrebbe dare origine anche ad un terzo conflitto globale se non si riuscirà a gestire la situazione.
In questo clima di irritazione per i Russi è venuta la notizia dell'impegno Nato in Lettonia (esercitazione Caucaso 2016) per contrastare l'installazione a Kaliningrad (l'ex  Königsberg), enclave di Mosca nel Baltico, dei missili Iskander SS - 26 con gittata di 700 km e quindi in grado di colpire Berlino con testate nucleari, a sua volta in risposta a sistemi anti - missile installati in Polonia e Romania, ufficialmente per contrastare gli Stati medio - orientali, ma che sono ovviamente altro.
L'Italia ha inviato 140 soldati, mirando -nella nostra migliore tradizione- soprattutto a minimizzare e quasi vergognarsi di un'azione che espone inevitabilmente alle ire di Mosca.
Vladimir Putin -che ha annullato un incontro con il presidente francese Hollande- pare così preoccupato da presagire un imminente conflitto con l'Occidente tanto da ordinare una mobilitazione generale della popolazione russa con esercitazioni e scorte di cibo che è sembrata eccessiva anche per i tempi difficili che occorrono mentre l'amministrazione del quartiere Kuzminki nella periferia sud di Mosca ha lanciato una raccolta di fondo per costruire un rifugio anti - atomico.
La situazione è testa non solo ad ovest e a sud ma anche ad est dove la Russia preme sulla Romania dalla Moldavia e sul Mar Nero dal porto militare di Sebastopoli, in Crimea per le possibili testate nucleari trasportate dagli americani (in fuga dalla inaffidabile Turchia, che però è un alleato atlantico) nell'ex Paese comunista alleato nel Patto di Varsavia ed ora passato alla Nato.
http://www.affaritaliani.it/esteri/la-crisi-usa-russia-romania-per-le-testate-atomiche-analizzata-dall-esperto-437243.html
Le prossime elezione in Usa con un Trump filorusso non aiutano a fare chiarezza; certamente si sta assistendo ad una nuova fase storica dei contrasti tra Occidente e Russia che dovrà essere gestita con estrema cautela.

Tags:
russia usa siria
in evidenza
Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality

"Ci sarà anche Maxi Lopez"

Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality


in vetrina
Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra

Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra


motori
Nuove Alpine A110 R, progettata per la pista omologata per la strada

Nuove Alpine A110 R, progettata per la pista omologata per la strada

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.