A- A+
Esteri
Scontro Ue-Italia, Juncker: "Non vedo rischi di crisi seria"

"Non vedo il rischio di una crisi importante fra Unione Europea e Italia". Lo ha detto il presidente della Commissione, Jean Claude Juncker, nel corso di una conferenza stampa a Strasburgo, a margine dei lavori del Parlamento Europeo. Il numero uno di Palazzo Berlaymont ha risposto alle sollecitazioni dei giornalisti sugli scambi a distanza avvenuti nei giorni scorsi. Juncker, in particolare, aveva accusato l’Italia di non perdere l’occasione, da qualche tempo a questa parte, per attaccare la Commissione. Oggi però Juncker minimizza e spiega che "è normale in democrazia" che ci siano stati "scambi accesi" ma, ha aggiunto, "non c’è nessun problema, a parte un dibattito in cui si usano espressioni maschie e virili». Inoltre, ha detto ancora, «le relazioni di lavoro fra commissari e i colleghi italiani sono buone». «Ho già spiegato venerdì scorso che ero triste per certe prese di posizione italiane sulla Commissione - ha precisato -. Non ho niente da aggiungere se non frasi che farebbero onore a una lettera d’amore per l’Italia".

IL RUOLO DELLA GERMANIA - Sugli scambi a distanza tra Italia e Bruxelles era intervenuto in mattinata anche il governo tedesco per bocca del portavoce di Angela Merkel, Steffen Seibert: "Quando parla Jean-Claude Juncker, parla come presidente della Commissione europea" ha precisato il portavoce, rispondendo ad una domanda su alcune letture circolate in Italia secondo cui dietro le critiche di Juncker e Manfred Weber a Matteo Renzi ci sia una "regia" tedesca.Ue, Juncker: "Non vedo rischi di crisi seria con l’Italia. A volte nel dibattito si usano frasi maschie e virili".

Tags:
junkeritaliascontro
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.