A- A+
Esteri
Serbia, venti di guerra col Kosovo. Truppe in massima allerta al confine

Alta tensione al confine tra Serbia e Kosovo

Le truppe serbe di stanza al confine con il Kosovo restano "in massima allerta" dopo gli scontri che hanno opposto militanti serbi ad agenti kosovari in tre comuni: a Zvecan, Leposavic e Zubin. Lo ha riferito in una nota la presidenza di Belgrado, dopo che il presidente Alexandar Vucic ha presieduto una riunione del Consiglio di sicurezza nazionale che ha adottato un piano di "attività di sicurezza volte a rafforzare le capacità di difesa della Serbia".

Gli scontri hanno visto da una parte gli agenti che cercavano di garantire l'accesso agli uffici municipali, dall'altra i serbi che tentavano di impedire ai nuovi sindaci di raggiungere la loro sede e prendere servizio. I nuovi responsabili locali sono esponenti di partiti albanesi eletti nella zona a maggioranza serba al recente voto locale, boicottato per protesta dai serbi. A Zvecan le unità di polizia del Kosovo hanno usato gas lacrimogeni per disperdere la folla inferocita. Cinque agenti di polizia sono rimasti feriti, secondo le autorità.

Un appello alla de-escalation in Kosovo è stato lanciato dalla portavoce della Nato, Oana Lungescu, dopo gli scontri che ieri hanno opposto militanti serbi ad agenti kosovari. "Esortiamo le istituzioni in Kosovo a ridurre immediatamente la tensione e chiediamo a tutte le parti di risolvere la situazione attraverso il dialogo", ha detto la portavoce su Twitter. Lungescu ha quindi sottolineato che la missione dell'Alleanza Atlantica in Kosovo (Kfor) "rimane vigile e garantirà un ambiente sicuro e protetto" dopo che venerdì il presidente serbo Aleksandar Vucic ha messo in allerta l'esercito.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
kosovoserbia





in evidenza
Roma, ecco dove vive Nunzia De Girolamo. L'appartamento a Prati è strepitoso

Il nido d'amore con Boccia (Capogruppo Pd al Senato)

Roma, ecco dove vive Nunzia De Girolamo. L'appartamento a Prati è strepitoso


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
EICMA celebra 110 anni: pronta l'edizione 2024

EICMA celebra 110 anni: pronta l'edizione 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.