A- A+
Esteri

E' giallo a Londra. La storia di una relazione segreta tra due "persone di mezz'età a Downing Street" ha gettato nel panico il governo di David Cameron per le sue "possibili gravi implicazioni politiche". A rivelarlo - peraltro in una forma bizzarra - è stato il Mail on Sunday che scrive di non poter rivelare l'identità dei protagonisti per ragioni legali, anche se sottolinea che non sono membri del governo, ma che per la loro posizione possono mettere in grave imbarazzo il primo ministro conservatore.

L'edizione domenicale del tabloid si limita a riferire che la relazione si sarebbe conclusa e che Cameron sarebbe rimasto "sbalordito" quanto ne è stato informato tanto da aver convocato una riunione d'emergenza del 'gabinetto'. La situazione è stata etichettata 'dinamite' e un 'pasticcio completò da fonti del partito. La vicenda, che è stata raccontata al Primo Ministro nelle scorse settimane, secondo il tabloid inglese causerà "grande sofferenza personale per degli innocenti".

E 'probabile che questo sex-gate causerà a Cameron un ulteriore mal di testa che si aggiunge ad una leadership traballante, segnata dall'omicidio del militare a colpi di machete, alle critiche per le vacanze in Spagna e al dibattito interno sull'Europa. Ad aggravare ancora di più a tenuta del governo è la vicenda di Nigel Evans, un deputato conservatore omosessuale accusato di stupro.

Il vicepresidente del Parlamento, la House of Commons, il conservatore Nigel Evans è stato arrestato da Scotland Yard perché è sospettato di aver abusato sessualmente di due uomini ventenni tra il luglio del 2009 e il marzo del 2013. La notizia è stata annunciata in esclusiva dal Daily Mail. Evans, gallese, nel 2010 fece coming out dichiarando la sua omosessualità e di essere stanco di "vivere nella menzogna". Evans ha negato le accuse e ha precisato che non si dimetterà.

La polizia britannica ha invitato chiunque "abbia subito abusi sessuali, o ne sia a conoscenza, a farsi avanti con la fiducia che le forze dell'ordine investigheranno seriamente, con delicatezza e fino in fondo" su accuse di questo tipo: un commento che lascia intendere che potrebbero esserci altri casi di stupro, magari riferiti ad Evans oppure ad altri parlamentari. "Sono sicuro che ci sono altri deputati gay che vorrebbero parlare della propria sessualità ma non lo fanno per timore delle conseguenze", aveva detto Evans quando rivelò di essere gay, augurandosi che la sua decisione servisse da esempio e che altri facessero la sua scelta di dichiararsi.

Fonti del governo esprimono "choc" per la notizia dell'arresto di Evans, che ha ricoperto vari incarichi di responsabilità all'interno del partito conservatore. Descritto come un personaggio energico ed esemplare, ora Evans diventa un nuovo problema per il primo ministro Cameron, sconfitto in settimana alle elezioni amministrative. Il caso di un deputato conservatore accusato di un doppio stupro non aiuterà il premier a risalire nei sondaggi in vista delle elezioni legislative che si terranno tra due anni esatti.
 

Tags:
cameronsexgate
in evidenza
Iodio, non solo nell'aria di mare Come alimentarsi correttamente

La ricerca sfata i luoghi comuni

Iodio, non solo nell'aria di mare
Come alimentarsi correttamente

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”

Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.