A- A+
Esteri
Space X: prototipo Starship SN10 atterra e esplode
Foto: LaPresse

Non c'è due senza tre. Il prototipo SN10 del razzo Starship di Space X è finalmente riuscito ad atterrare in Texas... prima di esplodere a terra pochi minuti dopo e diventare così il terzo test fallito per la navicella che il miliardario Elon Musk spera un giorno di inviare su Marte. 

"Un meraviglioso atterraggio morbido", ha esultato il commentatore di SpaceX John Insprucker nel video che trasmette il volo di prova in diretta. Le fiamme erano comunque visibili ai piedi del razzo, estinte dalle squadre dei vigili del fuoco accorse sul posto. Ma pochi minuti dopo un'enorme esplosione ha lanciato il velivolo in aria, che si frantumato a terra. Nessuna spiegazione è stata fornita al momento.

Starship SN1' di SpaceX: cosa è andato storto

Il prototipo SN10 che sta per 'Serial Number 10') è decollato poco prima delle 11:20 GMT da Boca Chica, in Texas, per un terzo test suborbitale. Il razzo si è alzato in cielo, spinto da tre motori, che si sono spenti uno dopo l'altro, e il velivolo si è ribaltato per mettersi in posizione orizzontale. Ha raggiunto i 10 chilometri di dislivello, obiettivo prefissato per questo volo, prima di iniziare la discesa. Il razzo è quindi tornato in posizione verticale, riuscendo ad atterrare, a prima vista senza incidenti, nella posizione desiderata. Poi l'esplosione.

Altri due prototipi (SN8 e SN9) si erano schiantati durante l'atterraggio, il primo a dicembre e ail secondo all'inizio di febbraio. Questi test si stanno svolgendo in un'area quasi deserta affittata da Space X nell'estremo sud del Texas, vicino al confine con il Messico e ai margini del Golfo del Messico. Si tratta di un'area abbastanza vuota tale da potersi permettere un incidente o un'esplosione senza causare vittime o danni. Elon Musk sogna un giorno di lanciare molte di queste navicelle 'alla conquista' di Marte. Anche se inizialmente il razzo, se diventasse operativo, potrebbe rivelarsi utile per viaggi più ravvicinati, soprattutto sulla Luna.

È su questo veicolo che il miliardario giapponese Yusaku Maezawa - il cui patrimonio netto ammonta circa a 2 miliardi di dollari - dovrebbe fare il giro della Luna, in teoria nel 2023. In un video pubblicato proprio oggi sul suo account Twitter, il proprietario del principale sito nipponico di abbigliamento ha invitato otto persone "da tutto il mondo" a unirsi a lui. Gli aspiranti astronauti devono pre-registrarsi entro il 14 marzo e una prima selezione sarà effettuata una settimana dopo.

Il futuro razzo comprenderà, oltre la navicella con l'equipaggio, un primo stadio denominato Super Heavy, costituito di serbatoi e struttura di acciaio inossidabile, con al suo interno propellenti di metano liquido raffreddato e ossigeno liquido (CH4/LOX), alimentati da 31 motori Raptor. Il tutto misurerà 120 metri di altezza e potrà trasportare a bordo 100 tonnellate

Commenti
    Tags:
    spacexspacex sn10spacex starship
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Covid, tranquilli finirà tutto Mi raccomando vacciniamoci…

    Costume

    Covid, tranquilli finirà tutto
    Mi raccomando vacciniamoci…

    i più visti
    in vetrina
    Diletta Leotta: "Matrimonio con Can Yaman? Non è saltato e..."

    Diletta Leotta: "Matrimonio con Can Yaman? Non è saltato e..."


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Alfa Romeo sceglie il Centro Stile come sede del nuovo headquarter

    Alfa Romeo sceglie il Centro Stile come sede del nuovo headquarter


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.