A- A+
Esteri

Gli svizzeri hanno bocciato la norma che puntava a limitare la remunerazione dei top manager a 12 volte la paga del salario piu' basso in un'azienda. E' quanto emerge dai primi risultati, ancora provvisori ma diffusi dalla tv locale, di un referendum. Il dibattito sulla norma varata a marzo per tenere a freno gli stipendi d'oro dei 'chief executive' delle aziende ha cavalcato una vena di malcontento serpeggiante tra gli svizzeri. L'iniziativa, soprannominata '1 a 12' e che fissava il rapporto giuridicamente vincolante tra le retribuzioni superiori e inferiori all'interno di un'azienda ha incontrato la dura opposizione della comunita' degli affari in Svizzera.

Tags:
svizzera
in evidenza
Nicole Minetti su Instagram Profilo vietato agli under 18

Le foto valgono più delle parole...

Nicole Minetti su Instagram
Profilo vietato agli under 18

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia

Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.