A- A+
Esteri
Trump, fugge la spia minacciata. Repubblicano dietro il dossier hot

L'ex agente segreto britannico che ha compilato i dossier riguardo al materiale compromettente su Donald Trump che sarebbe in mano in russi, ha lasciato la sua casa nel Surrey e si è nascosto. E' quanto riporta oggi il Daily Mail, precisando che Christopher Steele avrebbe paura di eventuali rappresaglie da parte della Russia. "E' terrorizzato per la sua incolumità", scrive il tabloid britannico citando una fonte di agenzie di sicurezza britanniche parlando dell'ex collega dell'MI6 che quando era ancora in servizio aveva lavorato con Alexander Litvinenko, l'ex spia russa avvelenato con il polonio a Londra nel 2006. Secondo fonti dell'Mi6 citate dal Mirror, l'ex spia si sarebbe rifugiato in una 'safe house' forse all'estero.

Sposato, padre di tre figli, Steele, che ha 52 anni, ha lavorato per quasi 20 anni come specialista di Russia nei servizi britannici e negli anni '90 è stato all'ambasciata di Mosca, con la copertura diplomatica di 'secondo segretario' sotto l'ambasciatore Sir Rodric Braithwaite. Una volta lasciato il servizio nel 2009 ha fondato, insieme ad un altro ex agente dell'MI6, Christopher Burrows, una società di intelligence privata, la Orbis Business Intelligence, con sede nel quartiere elegante di Londra di Belgravia.

Ad assoldarlo per la compilazione dei memo sarebbero stati avversari e nemici di Trump che gli avevano chiesto di scavare nei rapporti tra il miliardario e la Russia. Per quanto ormai operi da anni come un privato, il coinvolgimento di un ex agente dei servizi segreti della Corona nella vicenda, rischia di creare un imbarazzo per il governo di Theresa May nei confronti del nuovo presidente americano. Tanto più che a quanto è emerso a consegnare a John McCain la copia dei memos, che poi il senatore all'inizio di dicembre avrebbe dato all'Fbi, sarebbe stato un ex ambasciatore britannico in Russia. Fonti infatti hanno spiegato che Steele avrebbe passato una copia del suo 'dirty dossier' anche ai suoi ex capi dell'MI6.

Intanto, il New York Times rivela che ci sarebbe un "finanziatore repubblicano" dietro il dossier bomba su Donald Trump e i suoi rapporti con la Russia, materiali scottanti che avranno in ogni caso un impatto "ben oltre l'insediamento" del miliardario alla Casa Bianca. Il quotidiano newyorkese ricostruisce oggi in un lungo pezzo le origini della vicenda scoppiata alcuni giorni fa quando Buzzfeed e Cnn hanno reso pubblico un "riassunto" dei materiali raccolti su input di questo anonimo (per ora) esponente repubblicano che avrebbe voluto bloccare la corsa presidenziale di Trump. Un sommario che contiene dettagli "esplosivi" come quelli su prostitute russe assoldate per pratiche sessuali da compiere sul letto in cui avrebbe dormito Barack Obama con la moglie Michelle durante una visita in Russia nel 2009.

Un documento che è stato allegato a un rapporto top-secret confezionato dall'intelligence Usa e presentato al capo dello Stato uscente e allo stesso Trump e rimbalzato sui media di tutto il mondo a pochi giorni dal passaggio di testimone ufficiale con Barack Obama. Ieri, durante la sua prima conferenza stampa, il 45esimno presidente eletto degli Stati Uniti ha liquidato, infuriato, il report come fabbricato da un suo oppositore, da "gente malata", roba da "Germania nazista".

Tags:
autore dossier trumpchi c'è dietro il dossier su trump a moscatrump prostitute mosca russia
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona

SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.