A- A+
Esteri
Guerra, Uk: "Russi avanzano a Bakhmut, ucraini costretti a ritiri ordinati"

Guerra Ucraina, la Russia bombarda Bakhmut e l’Uk avverte: “Truppe ucraine costrette al ritiro forzato”

Nuovo colpo di scena nella guera tra Russia e Ucraina. Secondo l’intelligence britannica: “Le truppe ucraine sono state costrette a effettuare «ritiri ordinati» dalle posizioni che occupavano in precedenza nella città di Bakhmut”. In questo spazio conteso infatti la Russia sta intensificando il bombardamento di artiglieria da due giorni a questa parte. Il ministero della Difesa del Regno Unito scrive su Twitter: “La Russia ha rilanciato il suo assalto alla città di Bakhmut, nell’oblast di Donetsk, mentre le forze del ministero russo e del gruppo Wagner hanno migliorato la cooperazione.

La difesa ucraina controlla ancora i quartieri occidentali della città, ma è stata sottoposta a fuoco di artiglieria russa particolarmente intenso nelle precedenti 48 ore”. E aggiunge: “I gruppi d’assalto Wagner continuano a condurre l’avanzata principale attraverso il centro della città, mentre le forze aviotrasportate russe hanno dato il cambio ad alcune unità Wagner assicurando i fianchi nord e sud dell’operazione», ha concluso nel post.

Guerra Russia Ucraina, la Germania fa appello alla Cina per chiedere lo stop al conflitto

Nel frattempo, continua il corteggiamento alla Cina da parte dei Paesi europei. Stavolta si sono incontrati Germania e Cina si sono incontrate per confrontarsi sulle prossime sorti della guerra tra Russia e Ucraina. Dopo il bilaterale, tenuto a Pechino tra il ministro degli Esteri Qin Gang e la controparte tedesca Annalena Baerbock la ministra tedesca ha diramato le richieste della Germania: “Pechino chieda la pace a Mosca”. A questo la Cina ha risposto pubblicamente tramite la portavoce del ministero Wang Wenbin, che ha dichiarato: “La Cina è disposta a continuare a lavorare per la pace e spera che tutte le parti interessate rimangano obiettive e calme, e lavorino insieme per risolvere la crisi attraverso i negoziati”, ha aggiunto Wang.

Domenica 16 aprile infatti è stato ufficializzato l’arrivo in visita ufficiale del ministro della Difesa cinese, Li Shangfu, che si tratterrà in Russia fino al 19 aprile. Alla luce di questo assume grande valore l’intesa che sembra essersi instaurata per l’obiettivo comune: “L’unica via d’uscita sono i colloqui di pace” hanno dichiarato congiuntamente.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
berlinocinaguerra russia ucrainapace ucraina russiaregno unito





in evidenza
Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)

Affari va in rete

Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)


in vetrina
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO

La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO


motori
Alpine, cresce la gamma A110, con le nuove A110, A110 GT e A110 S

Alpine, cresce la gamma A110, con le nuove A110, A110 GT e A110 S

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.