A- A+
Esteri
Kiev: Yatseniuk in testa, ma si lavora a coalizione

Mosca,presenza nazionalisti alla Rada "molto pericolosa" - La Russia ritiene che i risultati delle elezioni in Ucraina dovrebbero favorire l'attuazione degli accordi di pace di Minsk per le regioni russofone dell'est, anche se Mosca giudica "estremamente pericoloso" l'approdo in Parlamento di nazionalisti che potrebbero puntare alla ripresa delle ostilita'. Lo ha riferito il vice ministro degli Esteri russo, Grigori Karasin, parlando a Ria Novosti. Per il numero due di Serghei Lavrov e' importante che la maggioranza sia andata ai sostenitori di una soluzione pacifica del conflitto nell'est.

Pur sottolineando che si devono aspettare i risultati definitivi per parlare, Karasin ha ammesso che "e' ormai chiaro che i partiti favorevoli a una soluzione pacifica della crisi interna all'Ucraina hanno ottenuto la maggioranza". "Si tratta di una nuova opportunita' di tornare a quegli accordi, prima di tutto quelli di Minsk, che restano ancora incompiuti", ha voluto sottolineare. Secondo il vice ministro, fermare il bagno di sangue, e' oggi compito e obiettivo principale di qualsiasi governo, prima di tutto quello ucraino. Karasin ha invocato il "dialogo" e l'utilizzo esclusivo di "metodi politico-diplomatici" per risolvere i problemi dell'Ucraina, avvertendo pero' che il tutto avverra' "nel quadro di una dura lotta politica interna" nel Paese. "Il fatto che forze apertamente nazionaliste e scioviniste abbiano ottenuto un significativo sostegno e saranno rappresentate alla Rada - ha ammonito - rappresenta un ulteriore rischio che da alte tribune, vengano di nuovo lanciati appelli all'uso della forza, al bagno di sangue, a metodi violenti per risolvere tutti i problemi". "Questo e' estremamente pericoloso", ha concluso il vice ministro.

Russia riconosce come "valide" le elezioni - La Russia ha riconosciuto come "valide" le elezioni di domenica in Ucraina. "Aspettiamo i risultati ufficiali - ha dichiarato il vice ministro degli Esteri russo, Grigori Karasin - ma e' gia' ora chiaro che le elezioni sono valide, nonostante una campagna elettorale piuttosto dura e sporca". "La correlazione di forze che sta prendendo forma - ha aggiunto - puo' permettere all'amministrazione ucraina di occuparsi della soluzione dei problemi primari della societa'".

Ucraina: in testa partito Yatseniuk, si lavora a coalizione - Con un terzo delle schede scrutinate, nelle elezioni parlamentari in Ucraina e' in testa il partito Fronte Nazionale del premier ad interim Arseni Yatsenyuk. Il premier, che ha ottenuto il 21,71% dei voti, ha dichiarato di aver gia' avuto colloquio con il presidente Petro Poroshneko per la formazione di una coalizione di governo. Il Blocco Poroshenko e' comunque a un soffio, scrivono le agenzie russe citando i dati della Commissione elettorale centrale ucraina: con il 21,59% dei voti e' il secondo partito piu' votato (gli exit pool domenica sera lo davano invece per vincitore con il 23%); il dato e' al di sotto delle aspettative (30%), ma i risultati definitivi dovrebbero comunque confermare un'ampia maggioranza filo-europea nella nuova Rada. Secondo Yatsenyuk, che ha parlato domenica sera, sono gia' iniziati i colloqui con Poroshenko, il quale dal canto suo ha promesso entro 10 giorni la formazione di un'alleanza. Entrano in Parlamento, a sorpresa, i liberal-moderati di Samopomoch (Auto-aiuto) del sindaco di Leopoli, Andry Sadovy, al terzo posto con il 13,2%. Altra sorpresa e' rappresentata dai filo-russi del Blocco delle Opposizioni, composto da ex membri del Partito delle Regioni dell'ex presidente Viktor Yanukovich, che avrebbero raccolto il 9,6%. I radicali di Olen Lyashko sarebbero al 7,52%, mentre la ex premier Yulia Timoshenko, con il suo partito Batkivschyna, avrebbe appena superato la soglia di sbarramento con il 5,81%. Rimangono fuori il partito nazionalista Svoboda (che gli exit pool davano invece al 6,5%); i neonazisti di Pravi Sektor e - per la prima volta nella storia dell'Ucraina indipendente - anche i comunisti. Il dato definito dell'affluenza alle urne e' stato 52,42%

Tags:
ucraina
in evidenza
Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

Costume

Gregoraci lascia la casa di Briatore
Racconto in lacrime sui social

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Honda svela la nuovo generazione di HR-V

Honda svela la nuovo generazione di HR-V


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.