A- A+
Esteri
Usa 2016 - De Niro: "Trump fuori di testa". Donald scaricato dal WSJ

Donald Trump, è "completamente fuori di testa", proprio come il Travis Bikle il veterano della guerra del Vietnam divenuto "taxi driver" ma afflitto da paranoia e rabbia repressa. Lo ha spiegato Robert De Niro. I commenti del premio Oscar, da sempre fautore del Partito democratico, sono stati espressi oggi al Sarajevo Film Festival, che si è aperto ieri con una rassegna del classico diretto da Martin Scorsese, interamente rimasterizzato in digitale per i suoi 40 anni. Secondo De Niro, Trump, proprio come Bickle, si trovava dove non avrebbe dovuto trovarsi: "Non lo so, è folle, ma persone come Donald Trump che... non dovrebbero proprio essere dove sono, che Dio ci aiuti". "I media, che gli hanno dato tutta questa attenzione adesso stanno cominciando a dire 'avanti DOnald, questo è ridicolo, è una follia, è sbagliato'. Perché è proprio così, lui ha detto cose assolutamente foli, ridicole... completamente fuori di testa".

Usa 2016, Trump scaricato dal Wall Street Journal - Anche la 'Bibbia' dell'economia Usa, il 'Wall Street Journal' prende posizione contro Donald Trump. Il quotidiano conservatore di Rupert Murdoch ha consigliato al partito repubblicano (Grand Old Party) di abbandonare al suo destino fatale - a meno che non cambi rapidamente registro - il magnate (chissa' poi quanto ricco visto che si rifiuta pervicacemente di rivelare la sua dichiarazione dei redditi, primo candidato a farlo da quando Nixon inizio' a farlo nel 1973) e di concentrarsi invece sul mantenere il controllo del Congresso. La priorita' del Gop deve essere quella di confermare e se possibile ampliare la maggioranza (54 seggi su 100) conquistata al Senato alle elezioni di Midterm del 2014 e quella ancora piu' ampia alla Camera (247 su 435). Nel suo editoriale intitolato "E' giunta l'ora della verita' per Trump" il comitato dei 'columnist' del Wsj da' tempo fino al Labor Day (il 5 settembre) a Trump per recuperare terreno. Se cio' non avverra' allora "il Gop non avra' altra opzione che dare per persa la Casa Bianca e concentrarsi sulle elezioni al Senato (sono in palio 34 seggi su 100) e alla Camera (vengono rieletti tutti i 435 deputati)".

Usa 2016: il partito repubblicano dovrebbe rimpiazzare Trump con un altro candidato? VOTA

Per il 'Journal' Trump "deve smetterla di dare la colpa a tutto il mondo" per come sta andando la sua campagna "e deve iniziare a comportarsi come qualcuno che aspira ad essere presidente o cedere la nomination a Mike Pence (il governatore dell'Indiana suo vice nel ticket presidenziale, ndr). L'editoriale non significa affatto che il Wsj abbia deciso di appoggiare la rivale democratica. Significa solo che Wall Street (il cui cuore batte preferibilmente per il Gop ma soprattutto per il probabile vincitore) non ne puo' piu' delle uscite politicamente suicide di Trump. "Hillary Clinton - si legge nel testo - e' la seconda candidata piu' impopolare della storia dopo lo stesso Trump. Ma piuttosto che tentare di rassicurare i suoi elettori e di ripulire la sua immagine il (magnate) newyorchese ha trascorso le ultime tre settimane solo nel fornire ai suoi critici ulteriori elementi (negativi)".

Trump, è sempre più forte il pressing per il suo ritiro - Ed è proprio da qualche giorno che da più parti negli Stati Uniti si comincia a chiedere un ritiro di Donald Trump. Il candidato dovrebbe farsi da parte volontariamente oppure essere 'scaricato' con un gesto coraggioso del partito repubblicano. I sondaggi segnalano il crescente malumore tra gli elettori repubblicani: uno su cinque - secondo l'agenzia Bloomberg - è favorevole ad un ritiro di Trump, mentre molti altri non lo ritengono all'altezza, con lo scetticismo che aumenta anche tra chi lo ha sostenuto fin dalla prima ora.
<><"disgrazia .="" a="" afferma="" alla="" ancora="" arriva="" attacco="" board="" br="" campagna="" candidato="" casa="" che="" chi="" chiedendo="" con="" confronti="" daily="" dal="" definito="" degli="" del="" della="" di="" dichiarazioni="" disgrazia="" disposto="" donald="" dovrebbero="" due="" duro="" editorial="" editoriali="" essere="" figli="" fine="" giunta="" grand="" grave="" hillary="" huffington="" i="" il="" in="" intende="" interno="" la="" le="" ma="" mentre="" nei="" new="" news="" non="" numerose="" old="" opinionisti="" opposizione="" ora="" pagina="" party:="" per="" piuttosto="" precedenti="" presidente="" prima="" punta="" questo="" quotidiano="" repubblicani="" ripudiare="" scrive:="" sempre="" senza="" thomas="" titola="" toni="" trump="" tycoon.="" un="" una="" uno="" usati="" vedere="" volta="" votare="" york=""><"disgrazia>

Tags:
usa 2016 trump scaricatousa 2016 trump sondaggiusa 2016 trump news
in evidenza
Terence Hill lascia Don Matteo Applauso d'addio della troupe

VIDEO

Terence Hill lascia Don Matteo
Applauso d'addio della troupe

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.