A- A+
Esteri
Usa 2024, colpo di scena: Biden non si candida alle primarie in New Hampshire
Joe Biden

Biden out dalle primarie Dem in New Hampshire: per Joe la Casa Bianca si fa più lontana

Incredibile, ma vero. Il nome di Joe Biden non compare tra quello dei candidati per le primarie del Partito Democratico nel New Hampshire. Come conseguenza dello scarto tra i partiti, il nome di Biden non comparirà nemmeno sulla scheda elettorale nello Stato del Granito. Sebbene il Presidente rimanga il favorito per la conquista della nomination del suo partito, la sua assenza ha aperto uno spiraglio a Dean Phillips, deputato democratico del Minnesota, e a Marianne Williamson, scrittrice e guru dell'auto-aiuto contro la depressione che si è candidata alle presidenziali del 2020, per lanciare una candidatura a lungo termine.

E in ogni caso, l'assenza del suo nome sullo schede non è certo un gran viatico per un Biden la cui candidatura continua a mietere insoddisfazione e preoccupazione tra i Dem, con molti che aspirano a una discesa in campo di Michelle Obama. Una situazione imbarazzante per Biden, che tre anni dopo aver messo piede nella Casa Bianca non compare nemmeno sulla scheda elettorale del suo partito. Il suo nome è invece limitato a un'opzione di scrittura. In parole povere, per votare gli sfidanti basta una X sui loro nomi, per votare Biden bisogna invece scrivere tutto per esteso. 

La mossa di Biden di ignorare le primarie del New Hampshire lo rende il primo presidente in carica in più di mezzo secolo a non presentarsi al voto anticipato dello Stato ed è tutt'altro che una situazione ideale per un candidato che deve affrontare molti dubbi sulla sua età e sulla sua posizione politica.  Sebbene la legge del New Hampshire preveda che lo Stato debba tenere le primarie presidenziali per primo, Biden e il Comitato nazionale democratico hanno cercato di cambiare la situazione dopo che è diventato presidente. 

I loro piani prevedevano che le prime primarie si tenessero in South Carolina, lo Stato meridionale che ha dato a Biden la prima vittoria alle primarie del 2020 e ha rilanciato la sua corsa alla Casa Bianca. Il piano non ha funzionato visto che il New Hampshire si è rifiutato di cedere ha portato la campagna di Biden a rinunciare in modo clamoroso alle primarie.

Chi sono gli sfidanti di Biden che hanno campo libero nel New Hampshire

I due rivali interni di Biden hanno trascorso settimane di campagna elettorale nel New Hampshire, proponendo visioni diverse per il futuro. Phillips, 55 anni, ha fatto valere la sua reputazione di centrista, la sua esperienza di collaborazione con i repubblicani per ottenere risultati e il fatto di essere 26 anni più giovane di Biden. Williamson, che si è ritirata dalla corsa per il 2020 prima dei caucus dell'Iowa, vende più che altro una deviazione dall'attuale amministrazione. Progressista, introdurrebbe la gratuità delle tasse universitarie, dichiarerebbe un'emergenza climatica e un "Dipartimento della Pace" che avrebbe il compito di evitare guerre all'estero e di affrontare la supremazia bianca in patria. Finora è Phillips che sembra attirare maggiormente l'attenzione degli abitanti dello Stato.

Il New Hampshire non è considerato un importante swing state, ma in sostanza lo rimane, sottolinea Cbs. L'assenza di Biden dalle primarie del New Hampshire non influisce forse sulla sua capacità di essere il candidato democratico alla presidenza nelle elezioni generali di quest'autunno, ma aumenta il rischio che possa perdere la Casa Bianca a favore dei democratici perseguita la sua candidatura per il 2024. 

Iscriviti al canale WhatsApp di Affari!





in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


in vetrina
Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid

Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid


motori
Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.