A- A+
Esteri

Cina e Stati Uniti hanno raggiunto un'intesa di massima su una bozza di risoluzione da presentare al Consiglio di sicurezza dell'Onu per imporre nuove sanzioni alla Corea del nord. Lo hanno riferito fonti del Palazzo di Vetro. Alle 17 di oggi ora italiana i 15 Paesi membri del Consiglio di sicurezza si riuniranno a porte chiuse per valutare misure punitive contro Pyongyang dopo il suo terzo test nucleare del 12 febbraio che e' stato condannato anche dalla Cina, l'unico alleato del regime nordcoreano nella regione. Le nuove sanzioni dovrebbero essere approvate entro la fine della settimana. Non si conoscono ancora i dettagli dell'intesa, che non e' stata confermata da Pechino, ma e' possibile che vi sia un giro di vite nei controlli e nei sequestri per le forniture oggetto di embargo dirette alla Corea del nord.

Tags:
coreacinausa
in evidenza
Excel, scoppia la polemica social "E' più importante della storia"

Il dibattito sulla scuola

Excel, scoppia la polemica social
"E' più importante della storia"

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT

Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.