A- A+
Esteri
Venezuela, Maduro: "Cambiamo la Costituzione". Opposizione in piazza: "Golpe"

E' sempre piu' alta la tensione in Venezuela, dove il presidente, Nicolas Maduro, ha avviato il processo per scrivere una nuova Costituzione, "stavolta del popolo, e non dei partiti politici"; e l'opposizione parla di colpo di Stato e ha chiesto ai venezuelani di "ribellarsi". Dopo un'ennesima giornata di marce contro il governo, coincise con la giornata del Primo Maggio, Maduro ha avviato il processo per riformare la Costituzione: dinanzi a migliaia di sostenitori riuniti nel centro di Caracas, Maduro ha promesso "un'Assemblea Nazionale Costituente chavista", "per arrivare alla pace di cui il Paese ha bisogno, per sventare il colpo di Stato fascista e perche' sia il popolo con la sua sovranita' a imporre la pace, l'armonia e il dialogo nazionale autentico".

Sara' un'assemblea Costituente "popolare, dei cittadini, e operaia" e una parte dei suoi componenti saranno scelti dai diversi settori della societa'. Non sono ancora chiare del tutto le novita', ma l'obiettivo e' quello di mettere nell'angolo l'Assemblea nazionale, il Parlamento, controllato dall'opposizione, l'unico potere del Paese che non e' ancora controllato da Maduro. Tra le novita', assegnare rango costituzionale al Poder Comunal, come il governo chiama le organizzazioni affini al Partido Socialista Unido.

"Chiedo il sostegno di tutto il popolo, dell'unione civico-militare per fare avanzare la pace e che l'Assemblea Nazionale Costituente abbia una maggioranza schiacchiante del popolo chavista. Dobbiamo trasformare lo Stato, in particolare questa Assemblea Nazionale marcia che e' la'", ha aggiunto Maduro, dinanzi a centinaia di funzionari pubblici vestiti di rosso che partecipavano all'evento nell'avenida Bolivar, in pieno centro della citta'. Immediata la reazione dell'opposizione, riunita nella Tavola dell'Unita' Democratica (Mud), che ha invitato a nuove proteste nelle strade; e ha anche annunciato che oggi l'Assemblea Nazionale terra' una seduta per affrontare "il golpe di Stato piu' grave della storia del Venezuela".

Il segretario generale dell'Osa, l'Organizzazione degli Stati americani, Luis Almagro, ha avvertito che i Paesi che compongono l'organismo vigileranno affinche' il governo di Maduro non consolidi una dittatura. E intanto il Paese e' sempre piu' polarizzato: a un mese esatto dall'inizio delle proteste, lunedi' a Caracas sono scesi in strada migliaia di oppositori e anche chavisti. Nella capitale, ci sono state manifestazioni per chiedere le dimissioni di Maduro e le elezioni anticipate, segnate da scontri tra i manifestanti e le forze di sicurezza. Manifestazioni dell'opposizione, anche in altre citta'. "Maduro rafforza il colpo di Stato e approfondisce la grave crisi", ha dichiarato su Twitter uno dei principali leader dell'opposizione, Henrique Capriles, ex candidato alle presidenziali, che ha invitato a "disobbedire a una simile follia".

La Mud ha definito "una sfida" l'annuncio di Maduro, ha convocato un 'cacerolazo', una nuova protesta per oggi, e una nuova grande marcia per mercoledi', domani. Il presidente del Parlamento, l'oppositore Julio Borges, annunciando la sessione speciale della Camera, ha detto che "Maduro tenta di cancellare il voto popolare". Il deputato ha chiesto alle Forze Armate di pronunciarsi, cosi' come alle altre istituzioni, "al procuratore nazionale (Luisa Ortega), i magistrati, a chi abbia ancora coscienza e abbia a cuore il Paese, perche' non facciano passare il golpe e si ribellino". La Costituzione attuale era stata adottata nel 1999 su iniziativa di Hugo Chavez, predecessore e padre putativo di Maduro: era stata scritta da 131 costituenti eletti con suffragio diretto, universale e segreto, e poi approvata con referendum..

 

Tags:
venezuelavenezuela maduromaduro costituzionevenezuela scontri
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
CUPRA Born,ordinabile in Italia

CUPRA Born,ordinabile in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.