A- A+
Esteri
Volgograd, nuova strage. 15 morti. Paura per le Olimpiadi

Secondo attentato dinamitardo a Volgograd in 24 ore: una violentissima esplosione ha sventrato un filobus nella citta' della Russia meridionale, all'indomani dell'analogo attacco terroristico nella locale stazione ferroviaria, e a 39 giorni dall'avvio dei Giochi Olimpici Invernali di Sochi 2014, il 7 febbraio prossimo.

Si sospetta ancora una volta l'azione di un kamikaze, sebbene tale particolare non sia stato finora confermato. Immediatamente informato il presidente Vladimir Putin. Nel frattempo e' salito ad almeno diciassette il computo delle persone rimaste uccise nella strage di ieri, mentre ammontano a 37 quelle che hanno riportato lesioni. E' salito ad almeno quindici morti accertati il bilancio ancora provvisorio del secondo attentato dinamitardo a Volgograd nel giro di 24 ore: lo ha reso noto il vice governatore della regione omonima, Vassily Galushkin.

Una violentissima esplosione ha sventrato un filobus nella citta' della Russia meridionale, all'indomani dell'analogo attacco terroristico nella locale stazione ferroviaria, e a 39 giorni dall'inaugurazione dei Giochi Olimpici Invernali di Sochi 2014, il 7 febbraio prossimo.

Anche quello di oggi a bordo di un filobus a Volgograd e' stato un attentato suicida: lo ha reso noto Vladimir Markin, portavoce del Comitato Investigativo Federale, equivalente russo dell'Fbi. Markin ha precisato tuttavia che il kamikaze questa volta era di sesso maschile, mentre ieri a farsi saltare in aria nella stazione ferroviaria dell'ex Stalingrado era stata una donna. Stando ai primi rilievi degli inquirenti, la tecnica utilizzata dagli attentatori e il materiali impiegato, circa 4 chilogrammi dello stesso esplosivo in ciascuno dei due casi, farebbero pensare a un'unica pianificazione concertata. Ancora incerto, e comunque provvisorio, il bilancio odierno delle vittime: da dieci a quindici, a seconda delle fonti. I feriti ammontano ad almeno 28, due dei quali versano in condizioni critiche. Dal canto suo il vice ministro per la Protezione Civile, Vladimir Stepanov, ha fornito un computo complessivo di 32 morti fra ieri e oggi, con 72 feriti.

Ha scatenato una vera e propria psicosi collettiva il secondo attentato dinamitardo in meno di 24 ore a Volgograd, circa 500 chilometri a sud-est di Mosca: in citta' si vanno diffondendo continue voci relative ad altre esplosioni sui mezzi pubblici, come quella che in mattinata ha sventrato un filobus o la precedente, ieri nella locale stazione ferroviaria. Pronta la smentita del ministero russo per la Protezione Civile: "Non si sono verificate nuove esplosioni", ha puntualizzato una portavoce, Svetlana Smolyaninova. "Gli abitanti chiamano costantemente i servizi di emergenza e chiedono se ce siano state, ma si tratta di informazioni prive di conferma. E' il panico", ha ammesso, invitando comunque la popolazione dell'ex Stalingrado a mantenere la calma.

Sochi 2014: Cio, "nessun dubbio" su sicurezza Giochi Olimpici  Il Comitato Olimpico Internazionale ha ribadito piena fiducia nella capacita' del governo russo di garantire la sicurezza degli imminenti Giochi Invernali di Sochi 2014, in programma dal 7 febbraio prossimo, nonostante i due attentati dinamitardi che in meno di 24 ore hanno provocato complessivamente almeno 32 morti e decine di feriti a Volgograd, distante 690 chilometri dalla citta' sul Mar Nero. "Durante l'Olimpiade la sicurezza e' responsabilita' delle autorita' locali", ha spiegato una portavoce dello stesso Cio, "e noi non nutriamo alcun dubbio sul fatto che quelle russe saranno all'altezza del compito". All'inaugurazione mancano poco piu' di cinque settimane.

Tags:
volvogradstrage
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.