A- A+
Esteri
Yemen, strage di civili su un barcone: 40 morti

Strage di civili davanti alle coste dello Yemen: i ribelli sciiti Houthi hanno bombardato un barcone carico di persone in fuga, provocando almeno 40 morti. Secondo quanto riferito da testimoni, le vittime facevano parte di un gruppo di una cinquantina di civili che a bordo dell'imbarcazione stavano tentando di lasciare il quartiere al-Tawahi di Aden e di raggiungere la zona piu' sicura di al-Buraiqa, verso ovest.
   Per agevolare l'arrivo di aiuti alla popolazione allo stremo, il segretario di Stato Usa, John Kerry, discutera' con le autorita' saudite a Riad di una "pausa umanitaria" nelle operazioni militari contro i ribelli sciiti. "Siamo profondamente preoccupati per la situazione umanitaria nello Yemen", ha spiegato Kerry ai giornalisti a Gibuti, dove ha fatto tappa prima di partire alla volta di Riad.

Il capo della diplomazia Usa ha spiegato di essere convinto che da parte saudita vi sia la volonta' di sospendere i raid contro gli Houthi: "Auspichiamo che la coalizione possa lavorare con l'Onu e la comunita' internazionale per trovare un modo di distribuire aiuti", ha aggiunto Kerry, ribadendo che lo Yemen sta affrontando una grave crisi umanitaria. "Milioni di vite sono a rischio, in particolare bambini", e' stato l'allarme lanciato da Edward Santiago, direttore di Save the Children per lo Yemen.

 Intanto, i ribelli sciiti hanno accusato la coalizione a guida saudita di aver bombardato nella notte le zone di confine, provocando almeno 43 vittime tra i civili. E i miliziani sono riusciti a colpire per la prima volta in territorio saudita: razzi Katyusha e proietti di mortaio sono caduti sulla citta' di Najran. La coalizione di Paesi sunniti dal marzo scorso sta prendendo di mira con raid aerei i ribelli che hanno conquistato ampie zone del Paese e hanno costretto alla fuga il presidente Abd Rabbo Mansour Hadi. A chiedere una sospensione della campagna militare saudita, "almeno per un paio di giorni", e' stato anche il coordinatore degli aiuti Onu per lo Yemen, Johannes van der Klaauw. Migliaia di persone sono fuggite dal Paese e hanno trovato rifugio principalmente a Gibuti che gia' ospita 28mila rifugiati somali: la costa del Paese africano dista dallo Yemen solo 30 chilometri. Gibuti, visitato per la prima volta da un segretario di Stato Usa, e' un Paese strategico per la posizione di porta d'ingresso del Mar Rosso, verso il Canale di Suez

Tags:
yemenstragecivilimortibarcone
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën

Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.