A- A+
Food
A Bari lo chef Luigi Rana e i vini di Trullo di Pezza

La tradizione del Primitivo di Manduria firmata Trullo di Pezza  incontra la cucina gourmet dello chef barese Luigi Rana. Da questo incontro nasce un sodalizio voluto e ospitato da Aldo Guarino, patron dello storico Gran Caffè Saicaf di Bari. Il tutto condito dalle basi musicali selezionate da Ciccio Db dj.
«Abbiamo accolto con piacere la proposta di partnership del Gran Caffè Saicaf – commentano Marika e Simona Lacaita. Essere presenti in una sede storica dalla quale son passate generazioni intere ci incuriosisce». Sintonia di stile, di obiettivi, di attitudini che vedono fianco a fianco giovani imprenditori che vogliono fare squadra e che nella interpretazione gourmet di abbinamenti enogastronomici ideati dallo chef Luigi Rana trovano la perfetta congiunzione tra territori diversi. Taranto e Bari si incontrano virtualmente e si confrontano sul piano dell’offerta enogastronomica.
«Porteremo in degustazione il nostro primitivo di Manduria, Li Curti, simbolo di un territorio che ha finalmente iniziato a credere nella sua identità. Racconteremo la nostra storia giovane come i nostri vini – proseguono le sorelle Lacaita – e racconteremo la nostra sfida che nell’approccio biologico trova la chiave di volta di un modo di intendere il rapporto con la nostra terra».
 
Una serata dai sapori misti quella che Aldo Guarino ha voluto promuovere nell’elegante ristorante del Saicaf caffè di Bari.
Elaborata e al sapore di territorio la proposta del menù ideato per l’occasione da Luigi Rana che per venerdì ha previsto un insieme di sapori che, associati ai vini di Trullo di Pezza, possano valorizzare le materie prime e dare un segno evidente dell’identità del Gran Caffè Saicaf.  Quattro piatti e un dolce finger:  una galletta di riso ai cereali con zucchine all’aceto di mele che sarà abbinata a 10 Grana il fiano di casa Trullo di Pezza; una cartelletta salata con mousse allo stracchino con salmone marinato allo zucchero di canna e fiori di camomilla da abbinare allo Speziale, il rosato da Negroamaro; una minilingua di suocera croccante con fico secco, capocollo di Martina Franca e crema di cavoli e scamorza affumicata abbinata a Mezzapezza, il primitivo di Manduria; per chiudere, cavatelli con farina di ceci neri con crema di piselli, burrata, lime e nocciole che saranno accompagnati dallo Scarfoglio, l’aglianico di Simona e Marika Lacaita

 

Tags:
bari-chef-trullo-rana
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Hannibal mette a fuoco l'Italia Meteo, temperature fino a 35°

Hannibal mette a fuoco l'Italia
Meteo, temperature fino a 35°


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.