A- A+
Food
Hamburger di coccodrillo: un nuovo piatto destinato a far discutere
Un'animalista protesta contro gli accessori fatti con la pelle di coccodrillo: vedremo quali saranno le reazioni a questa novità culinaria

Metti a tavola una bistecca di coccodrillo. A poche ore dalla consueta querelle sulla mattanza degli agnelli per il pranzo di Natale, una nuova carne agita i sogni degli animalisti e lascia a bocca aperta.

Sì', come la prelibata carne dell'unico sopravvissuto all'estinzione dei dinosauri, e a deciderlo è stato il Ministero della Salute che ha adottato le linee guida sul consumo alimentare dei rettili, dettate dall'Unione Europea. Ovviamente nessun italiano e nessun cittadino dell'Unione Europea potrà allevare bisce, pitoni e simili ma anche coccodrilli ad uso alimentare, ma i Paesi in cui accade potranno spedire in Italia spezzatino di pitone o coda di coccodrillo ad uso alimentare.

Ora è legale dopo che il ministero della Ambiente e della Transizione e Ecologica ha emanato una circolare a tutte le Asl d'Italia con la quale ha chiarito che “per essere importata in Italia, la carne deve provenire da allevamenti di Svizzera, Botswana, Vietnam, Sud Africa o Zimbabwe, e gli animali da cui provengono devono essere della specie Crocodylus niloticus, ovvero coccodrilli del Nilo” E a tutela dei consumatori, la circolare precisa che, “per garantire un elevato livello di protezione dei consumatori, la carne deve essere affiancata da uno specifico certificato sanitario”.

Superata la diffidenza iniziale verso questo tipo di carne e persino le resistenze dei conservatori in attesa di decidere se la carne migliore è la la Fassona o la Chianina, le uniche in grado di competere con l’Aberdeen Angus, la Charolaise, la Limousine o la Blu Belga, ecco che arriva il coccodrillo a riaprire il dibattito e a prenotarsi un posto d'onore in un qualsiasi masterchef per trovare la ricetta migliore e il naming del piatto che possa attirare quanto basta per superare la sindrome di Tarzan.

E mentre gli esperti si preparano ad un lungo dibattito, c'è già chi si è portato avanti col lavoro. E' il il Tripburger di Milano che ha inserito l’hamburger di coccodrillo tra le proposte del menu e si è subito guadagnato una citazione sulla new bibbia Agrodolce.

Termini come cucina locale, gastronomia tipica, consumo consapevole a km zero dovranno vedersela col coccodrillo. La prima partita, quella con gli insetti che già si possono cucinare e servire a tavola, sembra vinta. Ora si apre quella col terribile coccodrillo del Nilo.

Giustamente l'Ue si è impegnata a lungo sulla materia del consumo di carni esotiche e dopo le banane non ha resistito e ha legiferato sui coccodrilli. Auguri di buon natale a chi proverà il nuovo cibo esotico.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    hamburger di coccodrillo
    in evidenza
    In gol Arturo Calabresi È il figlio del Biascica di Boris

    Coppa Italia, Roma-Lecce

    In gol Arturo Calabresi
    È il figlio del Biascica di Boris

    i più visti
    in vetrina
    Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"

    Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Kia Niro, l'auto che si ispira alla sostenibilità

    Nuova Kia Niro, l'auto che si ispira alla sostenibilità


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.