A- A+
Green
Energia, gli incentivi green fanno gola alla criminalità organizzata

La criminalità organizzata è sempre più attirata dal settore ambientale, in modo particolare dal business che ruota intorno alle energie rinnovabili. Alle organizzazioni fanno gola gli enormi incentivi previsti per i diversi settori green che vanno dal fotovoltaico, all'eolico, passando per il biogas. La conferma– fa sapere Coldiretti– arriva dall’operazione della Guardia di Finanza di Pavia nell'ambito di una maxitruffa nel settore "verde". 

Energia, il business delle agromafie nel settore green

Il fenomeno delle agromafie– sottolinea Coldiretti –è cresciuto toccando un fatturato di 24,5 miliardi anche grazie agli investimenti che spaziano dall'alimentare all'ambiente. Il sistema criminale, infatti– riporta l’Ansa– si è nel tempo rigenerato in forme moderne che riguardano anche le energie rinnovabili sostenute dalla stessa Unione Europea con il NextGenerationEu per contrastare i cambiamenti climatici. 

Le rinnovabili fanno sempre più gola ai sistemi criminali, anche perchè l'Italia ne è uno dei maggior produttori in Europa. Il nostro Paese sul  totale del consumo energetico arriva infatti a raggiungere una percentuale del 18,3%, anche grazie a 822.301 impianti fotovoltaici in funzione nel 2018 per una potenza totale di 20.108 MW. È inoltre– fa sapere Coldiretti– il quarto produttore mondiale di biogas con oltre 2 mila impianti operativi, di cui circa il 77% con residui di origine agricola, per un totale di oltre 1.440MW elettrici installati.

 

 

Commenti
    Tags:
    energia incentivi green criminalità organizzataenergia incentivi green criminalità organizzata mafiaincentivi green mafia criminalità





    in evidenza
    Roma, ecco dove vive Nunzia De Girolamo. L'appartamento a Prati è strepitoso

    Il nido d'amore con Boccia (Capogruppo Pd al Senato)

    Roma, ecco dove vive Nunzia De Girolamo. L'appartamento a Prati è strepitoso

    
    in vetrina
    Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

    Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


    motori
    EICMA celebra 110 anni: pronta l'edizione 2024

    EICMA celebra 110 anni: pronta l'edizione 2024

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.