A- A+
Green
Key Energy: A Rimini il primo rifornimento di biometano liquefatto in Italia

A RIMINI IL PRIMO RIFORNIMENTO DI BIOMETANO LIQUEFATTO IN ITALIA

Ecomondo Digital Edition è stato oggi anche l’occasione per assistere (in diretta facebook dalla pagina del Consorzio Italiano di Biogas) al primo rifornimento fatto in Italia di biometano liquefatto. Un fatto importante per il made in Italy, perché il nostro Paese è tra i primi in Europa a produrre biometano liquido e che, se gli sviluppi saranno quelli sperati, vedrà una conversione dal fossile dal bio vicina al 40% già tra due anni, con una riduzione del 50% della CO2 emessa dai veicoli circolanti a metano liquefatto, raggiungendo gli obiettivi fissati dalla UE. La cisterna di biometano liquido è stata caricata ieri dalla sede dell’impianto della famiglia Toninelli – rappresentata oggi da Massimo – e ha raggiunto la stazione di servizio riminese della Vulcangas, dove circa 400 litri di carburante hanno fatto il pieno a un veicolo Iveco. 
Ne seguiranno altri nel corso dell’anno, non solo a Rimini, ma in altri punti vendita della Vulcangas in Italia. Presente alla piccola cerimonia, anche Anna Montini, assessore all’Ambiente del Comune di Rimini.


L’AGRICOLTURA E LE RINNOVABILI SONO FINALMENTE PIÙ VICINI

La questione di un nuovo e più importante sviluppo del fotovoltaico anche in ambito agricolo, con il pieno coinvolgimento delle imprese del settore, è stato al centro del convegno “Fonti rinnovabili e imprese agricole: un matrimonio possibile” organizzato oggi a Key Energy Digital Edition dal coordinamento Free. I lavori sono stati presieduti e aperti da GB Zorzoli, il quale ha ricordato che centro dell’attenzione è la necessità e possibilità di realizzare impianti fotovoltaici negli appezzamenti agricoli. “Si chiude - ha detto - un lavoro durato quasi un anno, e contrassegnato dalla capacità di tutti gli attori coinvolti di ascoltare le ragioni degli altri”. Marino Berton, del Coordinamento Free, nella sua relazione introduttiva ha sottolineato che “il cambiamento climatico impone a tutti una riflessione approfondita sul tema, anche per quanto riguarda l’inserimento delle strutture energetiche nel paesaggio agrario: il paesaggio agrario non è statico, si evolve in quanto frutto del lavoro dell’uomo. Per arrivare agli obiettivi del fotovoltaico al 2030 sarà necessaria una pluralità di interventi, ivi inclusi quelli in ambito agricolo”. “Abbiano cercato - ha aggiunto -  di articolare un ragionamento senza paraocchi e tenendo i piedi per terra. Lo sviluppo del fotovoltaico in agricoltura è affrontato con diversi spunti: la copertura degli edifici, su cui ci dovrebbe essere accordo; lo sviluppo di agro-fotovoltaico, che integra la vera coltivazione del terreno con la produzione di energia e, infine, il fotovoltaico a terra, che presenta punti dolenti”. Filippo Gallinella, Presidente della Commissione Agricoltura della Camera, ha ricordato invece che “in Italia il settore agricolo produce il 7% delle emissioni riassorbendone il 6%: è un settore che, quindi, ripulisce da solo le proprie emissioni. Certo la proposta di incentivare il settore – che è anche una voce della bolletta – vede tutti concordi, in particolare per quanto riguarda i tetti fotovoltaici per gli edifici agricoli. L’agrifotovoltaico, è invece più problematico; l’utilizzo del suolo agricolo per la produzione di fotovoltaico, infine, è davvero l’ultima carta da giocare”.  
 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    key energy 2020: a rimini il primo rifornimento di biometano liquefatto in italia
    in evidenza
    CR7-Manchester, divorzio vicino Georgina mostra il pancione

    Le foto

    CR7-Manchester, divorzio vicino
    Georgina mostra il pancione

    i più visti
    in vetrina
    Rihanna sensuale: body rosso in vista di San Valentino per la felicità di...

    Rihanna sensuale: body rosso in vista di San Valentino per la felicità di...


    casa, immobiliare
    motori
    Alfa Romeo e Jeep protagoniste agli “International Motor Days” di Cortina

    Alfa Romeo e Jeep protagoniste agli “International Motor Days” di Cortina


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.