A- A+
Green
Legambiente: il bracconaggio è un reato penale. Maglia nera al Sud
Bracconaggio: da Legambiente maglia nera al sud Italia

Bracconaggio: Legambiente propone di inserire il bracconaggio nel codice penale e consegna la maglia nera alle regioni Campania, Sicilia, Puglia e Calabria

 

Bracconaggio, Stefano Ciafani, direttore generale di Legambiente, dichiara "In quasi la metà delle regioni italiane si registra un reato al giorno contro la fauna a conferma del giustificato allarme sociale che tale fenomeno suscita e del gravissimo impatto che genera sugli animali selvatici. 

Il quadro eterogeno emerso e la distanza tra azione repressiva e azione giudiziaria evidenzia le debolezze dell'attuale quadro legislativo in tema di delitti contro la fauna. 

 

Bracconaggio, il reato introdotto nel codice penale: la proposta di Legambiente

 

Per questo chiediamo al Parlamento di introdurre nel codice penale i delitti contro la fauna, riprendendo il lavoro già fatto con emendamenti e ordini del giorno durante la discussione parlamentare della legge sugli 'Ecoreati', strumento indispensabile per consentire alle forze di polizia e alle procure di raggiungere efficaci risultati nel loro quotidiano, difficile e preziosissimo lavoro di contrasto dell'illegalità".

Tags:
bracconaggio in italialegambiente bracconaggio
in evidenza
Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

Le mosse del Milan campione

Berardi ciliegina dello scudetto
Leao deve 20 mln allo Sporting

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.