A- A+
Green
Premio di 3 mln di € alla città più verde. Dl clima, fondo per i sindaci green

Entro il 30 gennaio di ogni anno verrà definita la "Città verde d'Italia", titolo riconosciuto al centro che si sarà distinto per progetti e pratiche green. Lo prevede il Dl Clima che sarà discusso oggi in consiglio dei ministri. Per questa iniziativa, apprende l'Agi, è stabilito un fondo di tre milioni l'anno. Il Consiglio dei ministri conferirà annualmente il titolo di “Città verde d’Italia” sulla base di un’apposita procedura di selezione definita con decreto del Ministro dell’ambiente, previa intesa in sede di Conferenza unificata. I progetti presentati dalla città designata “Città verde d’Italia” al fine di incrementare la sostenibilità delle attività urbane hanno natura strategica di rilievo nazionale. Il titolo di “Città verde d’Italia” è conferito, dall’anno 2020 e per i successivi.

Commenti
    Tags:
    bonus rottamazionerottamazioneddl climabonus rottamazione auto 2019bonus rottamazione euro 3bonus rottamazione scooterdecreto clima autodecreto clima bozzadecreto clima rottamazionedecreto clima bicicletterottamazione autorottamazione motorottamazione scooterecobonus autoecobonus moto
    in evidenza
    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    verso un mondo più sostenibile

    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    i più visti
    in vetrina
    Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?

    Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?


    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia

    Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.