A- A+
Green
Romagna per l'ambiente, gli hotel dicono addio a 50 mila cannucce di plastica

Gran parte degli hotel della riviera Romagnola ha deciso di sostituire 50.000 cannucce di plastica con quelle di carta. È il bilancio, fino ad ora, di Blu Booking, progetto lanciato a metà giugno dall'agenzia Info Alberghi, in collaborazione con la fondazione Cetacea onlus, per sensibilizzare albergatori e turisti sulla sostenibilità ambientale. In particolare, il progetto si snoda in due azioni: da una parte, il recupero della plastica a partire dalle cannucce; dall'altra, il sostegno a Cetacea onlus attraverso l'adozione delle tartarughe ricoverate al centro di recupero e cura delle tartarughe marine a Riccione. Finora sono 200 gli hotel che hanno aderito al progetto accettando lo 'scambio etico’ di cannucce: 50.000 pezzi di carta riciclata a fronte dell'adozione condivisa delle tre tartarughe lungodegenti Carolina, Faustina e Alessandra. La speranza è che "questo costituisca il punto di partenza per una gestione degli acquisti alberghieri più sostenibile e consapevole", scrive Info Alberghi, aggiungendo che molti albergatori hanno chiesto di potere acquistare altre cannucce o estendere l'acquisto a palettine del caffè in legno o bambù e altri articoli usa e getta. "Abbiamo accolto con gioia il Blu booking- spiega Fabio Masini, titolare dell'hotel Clitunno di Misano Adriatico- nel percorso già intrapreso verso l'ecosostenibilità mancavano solo le cannucce. Gli ospiti si sono affezionati ad Alessandra, la tartaruga adottata, e in molti ci hanno chiesto di poter visitare la Fondazione Cetacea. Penso che sia stato un buon modo anche per far conoscere la Fondazione e aumentare la sensibilità verso le tartarughe marine".

Il prossimo step verso una riviera sempre più ecosostenibile sarà il coinvolgimento degli studenti del liceo artistico Serpieri di Rimini e di quello riccionese Volta-Fellini, per la realizzare opere d'arte di riciclo a partire dalle cannucce in plastica raccolte, in collaborazione con gli assessorati all'ambiente dei due Comuni. Ma a questo punto, propone Info Alberghi, perché non aprire il progetto a tutta la cittadinanza? Non solo: i titolari di bar, magazzini ed esercizi commerciali che si trovano con cannucce di plastica in giacenza sono invitati a consegnarle alla sede dell'agenzia in via Gambalunga per contribuire alle opere in mostra e "dare un segnale potente di partecipazione alla causa dell'eliminazione della plastica in mare". Molto "bella l'idea di organizzare un progetto 'corale’ a cui in tanti possono partecipare- dice l'assessora all'ambiente del Comune di Rimini, Anna Montini- un piccolo segnale che indica un cambio di passo verso cui la nostra società deve andare". A Riccione la mostra si svolgerà nel periodo natalizio, in concomitanza con il Green Christmas 2019, altro evento dedicato al sostegno ambientale. 

da Redattore Sociale

Commenti
    Tags:
    romagna ambientehotel romagna ambienteplastica hotel romagnacannucce plastica romagna hotel
    in evidenza
    Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

    Le mosse del Milan campione

    Berardi ciliegina dello scudetto
    Leao deve 20 mln allo Sporting

    i più visti
    in vetrina
    Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

    Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


    casa, immobiliare
    motori
    Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

    Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.