A- A+
Green
Svezia, svolta sulle tasse aeroportuali: aumentano per gli aerei inquinanti

Svezia, tasse più alte per gli aerei che inquinano di più

La Svezia annuncia un ulteriore cambio di passo sul fronte della salvaguardia del clima e dell'ambiente. Il paese guidato dal premier socialdemocratico Stefan Lofvén è pronto a introdurre una nuova misura, che aumenterebbe le tariffe aeroportuali a determinate condizioni "verdi". Secondo quanto riportato da Repubblica le tasse sui diritti di atterraggio, decollo e uso degli aeroporti saranno, come prima, applicate a ogni aeromobile passeggeri o cargo di qualsiasi compagnia atterri o decolli in Svezia, ma da adesso attraverso un processo di calcolo differenziato. Con "precisione scientifica" l'imposta difatti varierà in base allo stato e al livello di emissioni emesso dai velivoli. Tanto più gli sono vecchi, o per altre ragioni propulsi da motori più inquinanti, tanto più sarà alta l'imposta, fa sapere Repubblica. In altre parole “ciò significa che le tasse di decollo e atterraggio possono essere più significative quando l’impatto sul clima di un velivolo è maggiore e possono essere ridotte quando l’impatto sul clima è inferiore”, fa sapere il Ministero delle Infrastrutture della Svezia. Tale misura esclude ovviamente le compagnie che fanno già uso di aerei più moderni, funzionati anche con biocarburanti. L'iniziativa è ora al vaglio del Parlamento unicamerale svedese, in attesa di approvazione. Se ciò otterrà esito positivo, si tratterebbe di un cambio di passo fondamentale sul fronte ambientale. La Svezia è infatti il "primo paese in Europa, o forse nel mondo, ad adottare una simile misura", come sottolineato dall'esecutivo di Stoccolma in un comunicato. Ma la strada è ancora molto lunga. La decisione svedese rappresenta quindi un primo passo, un buon esempio da seguire, capace di mettere in luce il problema (mondiale) delle emissioni causate dal traffico aereo.  

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    svezia tasse aereosvezia tasse aereo inquinamentosvezia inquinamento tasse
    in evidenza
    Ciclone al Sud, sole al Nord Il meteo divide l'Italia in due

    Come sarà il weekend

    Ciclone al Sud, sole al Nord
    Il meteo divide l'Italia in due

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    Auto Europa 2022, Qashqai è la vettura più votata dalla Giuria Popolare.

    Auto Europa 2022, Qashqai è la vettura più votata dalla Giuria Popolare.


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.