A- A+
Home
Gruppo San Donato e Carlo Cracco insieme per il progetto "EATwithCracco"

EATwithCracco: i nuovi piatti dello chef Cracco, nati in collaborazione con EAT Alimentazione Sostenibile, arrivano sulle tavole dei milanesi

Si potrà scegliere tra profumati risotti al salto con cozze e zucchine o con ragù di verdure, fresche insalate con quinoa e amaranto, accompagnate da sgombro e ceci con un mix di verdure di stagione, ma anche torte salate, appetitosi involtini di riso e infine i dolci, come la caprese di mandorle, l'intramontabile sacher o l'elegantissima torta vegana al tè verde.

Un menu realizzato con 15 piatti per tutti i gusti, firmato EATwithCracco, dove le raffinate proposte della tradizione italiana si arricchiscono di ingredienti e materie prime, attentamente selezionate e bilanciate dai nutrizionisti del Progetto EAT Alimentazione Sostenibile promosso dalla Gruppo San Donato Foundation.

Il servizio delivery Cracco da circa un anno confeziona e consegna ai milanesi un menu vario di piatti gustosi e originali, da oggi arricchito con le nuove ricette EATwithCracco.

Coniugare il sapore, con la qualità e il benessere non solo è possibile, ma da oggi anche accessibile a tutti per una pausa pranzo in ufficio, oppure per una cena in famiglia. “Sono molto felice di aver collaborato con il team di professionisti GSD per lo sviluppo di una nuova linea di ricette che rispettano la salute del nostro corpo, un tema a cui sono molto legato. Non dobbiamo dimenticarci che mangiare bene fa bene”, ha affermato lo chef stellato.

Un riconoscimento importante per il progetto EAT Alimentazione Sostenibile, nato 10 anni fa inizialmente come programma di educazione alimentare per le scuole. Il progetto EAT è diventato oggi un marchio riconosciuto, sinonimo di benessere e prevenzione veicolati attraverso la cultura del cibo salutare in tutti gli ambienti di vita, dalla famiglia alla scuola, dall’ospedale ai luoghi di lavoro.

“Chi sceglierà questi piatti sarà accompagnato alla scoperta di sapori vegetali nuovi e salutari, ma con delicatezza e gradualità, introducendo ingredienti che possano da un lato stimolare la curiosità e dall’altro essere amici del benessere fisico e psicologico”, afferma Stefano Erzegovesi, psichiatra e nutrizionista dell’IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano e membro del comitato scientifico di EAT Alimentazione Sostenibile.

“Sfatiamo una volta per tutte il mito che un’alimentazione sana sia per forza priva di gusto. Non è affatto così, anzi può essere ricca di sapori e di una grande varietà di aromi e colori. Un alimento deve soprattutto soddisfare la multisensorialita, che ci condiziona nell’apprezzare e nello scegliere ciò che mangiamo. In questo modo coniughiamo il benessere fisico e mentale”.

Partner dell’iniziativa sono CraccoExpress, Gruppo San Donato e Goong Srl, società di scouting alimentare per la creazione e selezione di prodotti e linee di prodotti sostenibili e di qualità.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    gruppo san donato carlo cracco "eat with cracco"
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    Renault e Mathieu Lehanneur presentano il concept-car della mitica R4

    Renault e Mathieu Lehanneur presentano il concept-car della mitica R4


    Coffee Break

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.