A- A+
Lavoro
Gestione separata, aliquota previdenziale al 31%
logo fondazione studi
 

Sale l’aliquota previdenziale dovuta alla gestione separata Inps. La Legge di Stabilità 2016 ha disposto un blocco degli aumenti per i soli lavoratori autonomi titolari di partita iva, iscritti in via esclusiva alla gestione separata e tenuti al pagamento dell'aliquota contributiva in misura piena, oltre al versamento della percentuale aggiuntiva dello 0,72% per l’assistenza. Lo stop non ha però interessato le altre categorie di lavoratori per cui vige l'obbligo di iscrizione alla gestione separata.

Sale così di un punto l'aliquota pensionistica nei confronti degli iscritti alla gestione, non titolari di posizione fiscale ai fini Iva, quali i collaboratori coordinati e continuativi (co.co.co), gli associati in partecipazione che apportano attività lavorativa e, a specifiche condizioni, i lavoratori autonomi occasionali (quando il compenso supera la soglia dei 5.000 euro annui). L' articolo 1, comma 79, della legge 247/07 aveva previsto un progressivo adeguamento: queste si elevano al 31% per il 2016, al 32% per il 2017 e al 33% dal 2018. A queste percentuali va poi aggiunta l'aliquota dello 0,72% destinato al finanziamento delle misure assistenziali.

Tags:
museiesercizi pubblici
in evidenza
Meteo, un vero colpo di scena Torna l'anticiclone delle Azzorre

Un evento storico...

Meteo, un vero colpo di scena
Torna l'anticiclone delle Azzorre

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare


casa, immobiliare
motori
Renault apre i preordini online di Nuovo Austral

Renault apre i preordini online di Nuovo Austral


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.