A- A+
Marketing
Pepsi lancia il suo primo smartphone Android

Stanca delle bollicine? Pepsi si da al mobile: lancerà uno smartphone Android pensato per il mercato cinese. Dopo giorni di indiscrezione è arrivata la conferma: Pepsi lancerà il nuovo prodotto con un evento fissato il prossimo 20 ottobre a Pechino.

Si chiamerà Pepsi P1 e sarà accompagnato da una linea di accessori. Naturalmente Pepsi non vuole insidiare Samsung, Apple e soci. È l'ennesima operazione messa in piedi per promuovere il brand. Non a caso si è pensato al mercato cinese, dove si rinnova la decennale sfida con Coca-Cola.

La dimostrazione che non c'è alcuna velleità tecnologica è dimostrata dal fatto che Pespi ha affidato lo sviluppo del prodotto a un'azienda esterna. Al momento è top secret, anche se l'unica immagine comparsa sul social Weibo pare si possa trattare di Huawei.

La dotazione hardware del Pepsi P1 prevede uno schermo da 5,5 pollici con risoluzione full HD (1920×1080 pixel), processore octa core MediaTek MT6592 a 1,7 GHz, 2 GB di RAM e 16 GB di storage. Le fotocamere hanno una risoluzione di 13 e 5 Megapixel, mentre la batteria ha una capacità di 3.000 mAh. Il prezzo ipotizzato si aggira intorno ai 200 dollari.

 

smartphone pepsi
 
Tags:
pepsismartphonecinahuawei
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

i più visti
motori
Mercedes-AMG è la musa ispiratrice del progetto di arte digitale NFT

Mercedes-AMG è la musa ispiratrice del progetto di arte digitale NFT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.