A- A+
Marketing
Pubblicità, il mobile supera i quotidiani

Il 2016 è l'anno di uno storico sorpasso: gli investimenti pubblicitari sul mobile (pari al 12,4% del totale) supereranno quelli destinati ai giornali quotidiani (la cui quota si ridurrà all'11,9%). Non una sorpresa, visti i trend degli ultimi anni. Ma di certo un avvicendamento importante, segnalato dall'Advertising Expenditure Forecasts di ZenithOptimedia.

Secondo l’agenzia media, già il prossimo anno il mobile internet diventerà il terzo media, alle spalle di televisione e desktop internet. E pare essere solo l'inizio. Perché nel 2016 gli investimenti globali cresceranno del 38% (a 71 miliardi di dollari), mentre i quotidiani caleranno del 4%. Da qui al 2017, su 10 dollari di nuovi investimenti, 8 sono destinati al mobile.

Se negli Usa il web supererà la tv nel 2017, a livello globale basterà aspettare un altro anno: sorpasso nel 2018. Tale è la forza del mobile che il desktop continuerà a crescere, ma perdendo quota di mercato (dal 19,8% del 2014 al 19,1% del 2017). Merito del mobile, che passerà dal 5,7 al 15%.

La spesa pubblicitaria sulla stampa, invece, continuerà a diminuire in quasi tutto il mondo, come già sta succedendo dal 2008. ZenithOptimedia prevede che gli investimenti pubblicitari sui quotidiani diminuiranno mediamente del 4,9% all’anno fino al 2017, mentre quelli relativi alle testate periodiche diminuiranno del 3,2% l’anno.  

Iscriviti alla newsletter
Tags:
pubblicitàmobileweb
in vetrina
Sanremo 2022, svelata la scenografia: tra passato e futuro. FOTO

Sanremo 2022, svelata la scenografia: tra passato e futuro. FOTO

i più visti
motori
Porsche Taycan nuova safety car della Formula E

Porsche Taycan nuova safety car della Formula E


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.