A- A+
MediaTech
Anteprima, la rassegna stampa nella newsletter di Giorgio Dell'Arti
STAMATTINA
 
Lunedì 27 novembre 2017

Clamoroso
Tempo di vendita di cento autovetture Maserati Suv Levante da parte di Alibaba: 18 secondi [Forti Bernini, Libero 25/11].
 
Cose di cui parlano tutti
Renzi alla Leopolda di Firenze (ottava edizione, «vogliamo la vita!», «gli 80 euro da estendere anche alle famiglie con figli!») e Berlusconi al Gallia di Milano (governo di venti ministri, tre alla Lega, un ministero o addirittura la presidenza del consiglio al generale Gallitelli), il blog Pro Ana che incitava all'anoressia (una diciannovenne, ora denunciata da una madre di Ivrea la cui figlia aveva perso dieci chili in un mese, consigliava diete con un apporto massimo di 500 calorie e se si mangiava «vomitare»), altre sparatorie tra clan a Ostia (sparatoria contro una porta degli Spada, calci contro un'altra porta, il Messaggero: «In arrivo sul litorale più agenti e più volanti»), s'attende l'annuncio di Megan Markle fidanzata del principe Harry, Branagh che rifà Assassinio sull'Orient Express di Agatha Christie (Oscar per Ingrid Bergman nel 1974) con Judy Dench, Michelle Pfeiffer, ecc.
 
Delitti del week-end
Sabrina Amico, di anni 37, tre figli dal primo marito, commessa in un negozio di giocattoli, «sognatrice», «pensatrice», «folle ma magica» (così su Facebook), ha preso a martellate in testa l'attuale compagno Marco Benzi, di anni 43, piccoli precedenti per droga e per reati contro il patrimonio, forse attratto dalla figlioletta di lei di anni dieci. Benzi sta dormendo, Sabrina, continuando a martellare, gli sfonda il cranio. Erano tutti e due appassionati di cani di grossa taglia (in via Mascagni 9, Cogliate Brianza, otto del mattino di sabato) • Leo Hu, di anni 20, soffocato e chiuso in una valigia dai due amici con cui stava giocando alla playstation, poi fuggiti prima che il patrigno di lui, il noto penalista Andrea Giberti, entrasse nella stanza (Modena, piazza Dante 29, sesto piano, prima delle 15.30 di sabato).
 
Vita
In Italia la città dove si vive meglio è Belluno, Aosta e Sondrio seconde e terze, Milano ottava, Roma ventiquattresima, ultime, nell'ordine, Reggio Calabria, Taranto, Caserta [Sole].
 
Anoressia
«Appena ti svegli la mattina non mangiare. Se proprio senti il bisogno di ingurgitare qualcosa opta per il caffè americano. Se non mangi a colazione e vai avanti così, non sentirai alcun dolore allo stomaco perché questo non è ancora stato aperto, ma è ancora chiuso (di solito i crampi vengono la sera) [...] Bevi tantissima acqua, anche se stai per sentirti male, aspetta cinque minuti e poi ricomincia a bere (dopo un po’ di giorni che lo facevo ne sentivo sempre più il bisogno. Quindi, diventa una cosa naturale continuare a bere)» (le istruzioni del blog Pro Ana) [Maggio, Sta].
 
Juventus
Monte ingaggi della Juventus: 164 milioni di euro. Monte ingaggi del Crotone: 12. [Barilla, Sta 26/11]. Ieri Juventus-Crotone è finita 3 a 0.
 
Benevento
A proposito del Benevento, che finora ha sempre perso (stasera va a Bergamo contro l'Atalanta) c'è il caso della Irge Desio di basket che nella stagione 1989-1990 terminò il campionato di serie A a zero punti, cioè senza aver mai vinto una partita (nella pallacanestro non esiste il pareggio). Dopo averle provate tutte, compreso una consulenza di Dan Peterson, che si vide per due sole giornate e prese una cifra «che non è pubblicabile», arrivò a Desio dagli Stati Uniti Mike McGee, «la cosa più grande mai vista su un parquet». Il racconto di Pino Motta, già marito di Antonella Clerici e capitano di quella squadra: ««Mike capì di trovarsi in una squadraccia, giocava per se stesso, tirava e basta, segnava valanghe di punti e noi perdevamo lo stesso. In una partita fece 35 tiri da tre. Lui. Si fanno in una partita e mezzo, due. Poi scopriamo la verità: per contratto viene pagato a punti. Contro il Messaggero Roma non torna neanche a difendere, aspetta la palla a metà campo. Lo vado a prendere per gli stracci: “Negro di m..., guarda che abbiamo la maglia dello stesso colore”. Succede un casino, ma non con lui: Celada mi multa per due milioni. Per lettera, perché aveva paura della mia reazione. Ma chi si ribella è McGee: “Non devi pagare”, e dice al presidente che avevo ragione. Quasi amici, insomma» [Saronni, Libero 25/11].
 
Messi
La clausola rescissoria per Messi (cioè la somma che una società dovrà pagare per toglierlo al Barcellona) è di 700 milioni e dura fino al 2021. Da qui ad allora il calciatore (che ha 31 anni) guadagnerà 400 milioni [Passerini, CdS 26/11].
 
Mugabe
Mugabe, 93 anni, ha rinunciato alla presidenza dello Zimbabwe e s'è ritirato a vita privata con una buonuscita di 10 milioni di dollari e 150 mila dollari di pensione al mese. Restano a carico del contribuente la moglie Grace, i viaggi a Singapore, i domestici del Blue Roof, c'è la garanzia che i beni di famiglia non saranno toccati, ecc. Leo Mugabe, il nipote: «Ho trovato mio zio in ottima forma e pronto a godersi serenamente la pensione» [Del Re, Rep].
 
Gallitelli
«Gallitelli è dunque una pista da seguire, un modello da tenere a mente. Numero uno dell'Arma dal 2009 al 2015 in una stagione meno travagliata dell'attuale, oggi è capo dell'agenzia antidoping Nado-Italia con ufficio nella pancia dello stadio Olimpico di Roma, sotto la curva sud. È anche cancelliere delle onoreficenze al Quirinale, ovvero l'uomo che decide insieme con Sergio Mattarella a chi assegnare i riconoscimenti dello stato. Il sostegno del Quirinale non sarebbe perciò in discussione» [De Marchis, Rep].
 
Blu
Il grande fotografo David LaChapelle, ombretto blu cobalto sulle palpebre, foto del danzatore Polunin tatuata sulla spalla destra nel medesimo blu cobalto, vive in una foresta dell'isola di Maui nelle Hawaii, tiene però lo studio a Los Angeles [Bauzano, CdS 25/11].
 
Figli
«Una novità è che anche Renzi, oltre a Berlusconi, intende incentivare a far figli. Alcune delle incentivazioni proposte sono prive di senso, come l’Iva ridotta sui prodotti per l’infanzia (Lega): la gente non se ne accorgerebbe nemmeno» [Lepri, Sta].
 
Invecchiamento
Il Rapporto sull'invecchiamento, della commissione Ue e di cui è coautore il governo italiano, mostra che la spesa per le pensione supera ogni anno di 88 miliardi i contributi versati. Lo scarto (il più alto d'Europa dopo quello austriaco) viene colmato con tasse e deficit pubblico. «L’Italia oggi è il Paese dove le pensioni costano di più in Europa (15,7% del reddito nazionale), è fra quelli dove nei fatti si va in pensione prima (62,4 anni) ma è fra quelli che segnano il maggiore calo di spesa entro il 2060 (meno 1,9%). Neanche a quel punto però il sistema sarebbe in equilibrio: dopo la riforma Fornero oggi in vigore, lo scarto fra contributi versati e pensioni da pagare nel 2060 sarebbe pari al 3,2% del reddito nazionale, 54 miliardi di euro attuali» [Fubini, CdS].
 
Meghan
Megan Markle, attrice, madre di colore, che sta per diventare la fidanzata ufficiale del principe Harry. Ha un matrimonio alle spalle, un suo antenato era uno degli schiavi liberati nel 1836. Indizi del fidanzamento: è apparsa a fianco del principe quest'estate in occasione degli Invictus Game, poi s'è tolta dal cast della serie televisiviva Suits, il suo appartamento a Toronto, dove il programma viene girato, è stato svuotato e i suoi due cani sono in quarantena a Londra (la procedura necessaria per trasferire animali in Inghilterra), ufficiali della guardia reale sono stati notati mentre l'altro giorno la accompagnavano discretamente per le vie di Londra, soprattutto un certo pomeriggio ha preso il the con la regina. Si attende l'annuncio di ora in ora, la benedizione di Elisabetta (indispensabile) è scontata. Nel 1936, al tempo dello scandalo Wallis Simpson, i giornali scrivevano: «Non accetteremo una divorziata americana come moglie del futuro re». «Ma dopo il ciclone Diana la monarchia britannica è cambiata per sempre» [Ippolito, CdS].
 
Berlusconi
Sarebbe vicino l'armistizio, o la pace, nella guerra tra Bolloré e Berlusconi: Tim Vision (40 di Bolloré e 60 di Berlusconi) acquisterebbe contenuti per 600 milioni, spalmati in sei anni, da Mediaset, altri 700 milioni sarebbero versati a Mediaset da Bolloré per metter fine a tutte le cause. Il titolo Mediaset, venerdì, ha guadagnato quasi al 5%. [Bertone, Libero 25/11].
 
Usurai
«A Roma, ma probabilmente in tutta Italia, in ogni sala giochi si corre il rischio di imbattersi in un usuraio. Il modus operandi è sempre lo stesso: lo strozzino individua un giocatore con un buon portafogli, si apposta alle spalle e aspetta che perda tutto. Le percentuali d'interesse raddoppiano nel giro di pochi giorni.
In Italia, i giocatori patologici sono 800mila, oltre 12mila quelli attualmente in trattamento, almeno un milione e 700mila quelli a rischio (l'indagine è raccolta nel Quaderno della Fondazione Terzo Millennio) [...] L'Italia ha battuto il record dei record nel 2016, con novantasei miliardi di euro andati in gioco e scommesse (8% in più rispetto al 2015). Fanno la bellezza di 7,9 miliardi al mese, quasi 11 milioni ogni ora: cioè il 4,7 per cento del nostro Pil [Gorgoni, Giornale].
 
Partiti
«Nel 2016 i partiti (M5s escluso) hanno affrontato i seggi contando su 88 milioni. L'anno scorso invece ne hanno raccolti 38». A causa del Rosatellum che ha reintrodotto il proporzionale (molto più costoso del maggioritario) di milioni ne servirebbero 50 o forse di più. Dovrebbero essere i citadini a finanziare, «ma il tesseramento langue». Esempio del Pd: tesseramenti per 202 mila euro nel 2015, per 13 mila euro quest'anno. Donazioni alle ultime elezioni: 40 milioni. Nel 2016: 12 milioni. Due per mille destinato ai partiti: il 2% per un totale di 11 milioni e 700 mila euro. Pd in rosso per nove milioni, Forza Italia in attivo ma con un debito di 90 milioni «verso il presidente Berlusconi» e altri dieci milioni verso altri. Dal 2008 a oggi Berlusconi ha tirato fuori per Forza Italia 108 milioni [De Feo, Rep 25/11].
 
M5s
L'Associazione Rousseau ha racimolato 485 mila euro per il M5s tramite 16 mila donatori tutti però indicati solo con le iniziali [Rep, citando L'Espresso].
 
Russi
Nell'autunno del 2016 funzionati del Dipartimento di stato americano portarono a Roma le prove che i russi stavano tentando di influenzare la vita politica italiana, secondo uno schema diffuso in tutto il mondo. «Ovunque c’erano le elezioni, cominciavano a circolare notizie false, azioni propagandistiche, gruppi politici che favorivano gli interessi della Russia, o puntavano a destabilizzare i paesi che prendevano le distanze da Mosca... L’Italia era un obiettivo logico di questa strategia, un po’ per i legami storici ed economici con la Russia, e un po’ per la sua debolezza. Infatti era stata aggredita. Le prove portate a Roma dalla missione del dipartimento di Stato erano concrete, ma sarebbe impossibile rivelarle senza violare la legge. I potenziali punti di contatto in Italia erano stati identificati soprattutto nel Movimento 5 Stelle e nella Lega... Ora, alla vigilia delle elezioni italiane che potrebbero mettere in crisi Ue e Nato, il problema esplode in pubblico. I media americani rilanciano l’emergenza. La Freedom House ha appena pubblicato il rapporto «Freedom on the Net», in cui ha individuato 16 Paesi che sono già stati soggetti a offensive di fake news come quella che la Russia ha condotto durante le presidenziali Usa. Tra di essi c’è anche l’Italia, oltre a Germania, Francia, Corea del Sud, Turchia, e persino Angola e Zambia» [Mastrolilli, Sta].
 
Chignon
Di gran moda lo chignon per uomini, vale a dire il man bun o top-knot. «Nella rete spopolano i tutorial che insegnano - di solito in quattro mosse - a realizzarlo velocemente e in modo impeccabile. Addirittura su Amazon nelle settimane scorse la vendita per quelli posticci ad hoc è andata sold out in poco tempo. “Sta diventando una sorta di irrinunciabile accessorio per un certo tipo di giovane uomo, evoluzione dell’hipster di qualche stagione fa con una connotazione decisamente molto elegante perché è quasi sempre curato”» [Pollo, CdS 25/11].
 
Isee
Italiani che quest'anno, con una domanda all'Inps, vogliono iscriversi all'Isee (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), cioè essere dichiarati ufficialmente poveri: sei milioni e 27 mila. L'anno scorso: cinque milioni e 74 mila [Barberi-Dell'Oste, Sole].
 
Babbo Natale
Al concorso per Babbo Natale indetto dal centro commerciale di Gadesco Pieve Delmona, alle porte di Cremona, si sono presentati in 500. Compenso: 1.530 euro netti per nove giorni di lavoro. Ha vinto un Carlo Capelli, 71 anni, da Parma, ex operaio ed ex impiegato, che vuole arrotondare la pensione. Tra i quattro eliminati della finale un Ignazio Antonio Di Marzo, 61 anni, da Crema, che fa di professione Babbo Natale dal 1982 con un costume cucito a mano all'uncinetto, e un Filippo Saraceno, 64 anni, palermitano residente a Manerbio (Brescia): «Facevo il cuoco, ora sono disoccupato. Sto cercando inutilmente lavoro. Abito in una casa del Comune, per qualche tempo mi ha dato una mano la Caritas. Suono la chitarra, ma mi hanno detto di non portarla. Peccato, altrimenti...» [Bazoli, CdS].
 
Topi
Josette Benchetrit, psicologa infantile, che ha raccolto 25 mila firme contro la derattizzazione di Parigi ordinata dall'assessore alla Salute Georges Salines. I topi a Parigi sarebbero tra i quattro e i sei milioni. Secondo Benchetrit la sindaca Anne Hidalgo non può approvare i 14 milioni da spendere per fare strage di «esseri senzienti che per legge vanno trattati come gli esseri umani» [Mian, Giornale].
 
Amazon
Chilometri percorsi ad ogni turno da ciascun picker di Amazon: 17-20. Paga: 1.450 euro lordi al mese. Consegne del Natale 2016: un miliardo. Sul Natale 2015: +500%. [Forti Bernini, cit.]
 
Robot
«Gli autisti dei camion dovrebbero essere tra i primi a perdere il lavoro, quando lo sviluppo della tecnologia della guida senza pilota sarà perfezionata, perché i suoi costi saranno più sostenibili e convenienti nel campo dei grandi trasferimenti di merci, che sarebbero più sicuri perché avvengono su percorsi più facili da gestire  nelle autostrade. Avremo robot che sostituiranno le infermiere negli ospedali, le badanti in casa, quelli che cucineranno da soli o addirittura il robot personale che ti assiste e capisce il tuo stato d'animo agendo di consguenza. Quest'ultimo si chiama Pepper e in Giappone ne hanno venduti milioni di pezzi» [ibid].
 
Finanza
Patrimonio controllato dai robot-advisor americani: 300 miliardi di dollari. Nel 2020: 2.200 miliardi. Per investire attraverso un robot-advisor, una volta scaricata l'app, bisogna dichiarare età, tolleranza al rischio, reddito, obiettivi di investimento. Gli algoritmi rispondono suggerendo un portafoglio ideale, ribilanciato man mano che cmabiano le situazioni [ibid].
 
Corsia
«L’esempio tipico è quando si deve cambiare corsia. L’auto autonoma deve predire che cosa farà un essere umano tendenzialmente aggressivo, quindi deve compiere azioni anticipando quelle dell’automobilista. Stiamo dunque sviluppando algoritmi basati sull’apprendimento artificiale: mostriamo all’auto migliaia di possibili situazioni perché impari a formulare ipotesi che si traducano in azioni sicure» (Marco Pavone, 37 anni, torinese, che lavora a Stanford su progetti relativi all'automobile senza pilota, CdS 26/11].
 
Condizionatori
«A Fujisawa, sull’isola di Enoshima in Giappone, nel 2020 sarà completata la costruzione di mille abitazioni per un totale di 3000 residenti a cui, dopo l’acquisto, sarà chiesto di pagare l’equivalente di 100 dollari al mese per vivere in un ambiente tecnologicamente integrato dove sicurezza, salute, energia e mobilità saranno connesse grazie a innovazioni come letti robotici e condizionatori d’aria dotati di sensori capaci di rilevare movimenti bruschi ed accelerazioni cardiache tali da far identificare rischi per la salute» [Molinari, Sta 26/11].
 
Padri
«Per mio padre più della musica contava l’arte e in realtà fu Massimo Mila a introdurre il tema della musica all’interno della casa editrice. Luciano Berio è stato per me di grande stimolo. Amico di Italo Calvino, col quale ebbe poi problemi di collaborazione artistica: l’autore de Le città invisibili si risentì per un eccessivo, a suo parere, rimaneggiamento del testo, che non riconobbe più suo» [Ludovico Einaudi a Gianluigi Recuperati, Rep].
 
Padri
Alessandro Gassman su suo padre Vittorio: «Guidavo io perché lui al volante era un disastro. “Papà tu dormi”, gli dicevo. E appena si appisolava aumentavo la velocità e il volume della musica. Oppure erano grandi silenzi. Ore senza dirci nulla. A lui non piaceva parlare e nemmeno a me, perciò stavamo bene in quei viaggi [...] Mio padre non aveva carte di credito. Diceva che erano volgari, usate dai burini. Ma quando partì per il Canada, per il set di Quintet di Robert Altman e aveva non so quanti milioni di lire, lo stavano arrestando per esportazione di valuta. E poi era un ipocondriaco insopportabile. Non faceva pipì negli autogrill per i microbi, ma nella natura, come il protagonista del film. Nei ristoranti disinfettava le forchette con il limone. Mio padre era quello che, io piccolo, parlava difficile per dirmi che non capivo. Ma io ero davvero una capra a scuola, mentre lui tutti 10, era stato pure nella nazionale di pallacanestro… Gli riusciva bene tutto. Sul passato di mio padre non do garanzie. Scherzo. Mi ricordo che a Lecce, a un festival, cercò di spingermi verso Raquel Welch. “Rachel, do you know my son?”. Io, un imbarazzo!». [Bandettini, Rep]
 
Padri
«Che poi mio padre non capiva se facevo sul serio quando ho cominciato con il teatro. Anzi, non lo capivo nemmeno io». Lui, continua Proietti, «era un uomo del popolo, voleva per me quello che allora si diceva un lavoro stabile, un “impiego”, il posto fisso, il pezzo di carta che, declamava, “o piove o tira vento”, tu potevi avere in tasca come garanzia e certezza nella vita». E come prese la sua vocazione teatrale? «Vocazione? Non direi. Ero studente di Giurisprudenza a Roma, ma non è che stessi procedendo speditamente, diciamo così. Mi iscrissi allora al Cut, il Centro universitario teatrale, ma senza alcuna preparazione alle spalle. Venivo dal Tufello, fine anni Cinquanta, e il teatro non si sapeva nemmeno che fosse, al massimo qualche cinemetto o qualche puntata all’Ambra Jovinelli per l’avanspettacolo. Feci un provino, ricordo che nella commissione c’era il grande Arnoldo Foà, e quando in un test dovetti indicare quale fosse l’autore teatrale per me imprescindibile, tra i vari Shakespeare, Sofocle e Molière, scelsi nientedimeno che Giuseppe Giacosa, che insieme a Pirandello era l’unico che conoscessi perché a casa di un amico avevo visto la sera prima in tv il suo Come le foglie» [Gigi Proietti a Pierluigi Battista, CdS 26/11].
 
Padri
«Il titolo d’apertura in prima pagina, ieri, sulla Provincia Pavese: “Papà ultras, lasciate in pace i vostri figli”. Il sommario dice che, nelle partite tra ragazzini, si moltiplicano i casi di insulti, minacce, violenze. A Gropello, alla fine di una partita tra Giovanissimi (14 anni), un padre armato di bastone ha affrontato l’allenatore “colpevole” di aver sostituito il figlio. Il giorno prima, sempre a Gropello, l’arbitro ha sospeso una partita tra Esordienti (età dei giocatori: da 9 a 11 anni) per intemperanze e litigi dei genitori, in tribuna. La partita sarà rigiocata» [Mura, Rep 26/11].
 
Alzheimer
I malati di Alzheimer vedono bene, ma è il loro cervello che non interpreta correttamente quello che vedono. Questa difficoltà è legata al fatto che il malato non riesce a collegare ciò che vede a ciò che ricorda in quanto i due tipi di informazioni non coincidono più. La visione, infatti, non è mai neutra ma implica un’interpretazione della realtà, il continuo confronto con ciò che conosciamo. La conseguenza di questa difficoltà interpretativa è che a volte il malato agnostico non riconosce le persone o valuta gli oggetti in modo improprio, il che può rendergli la vita difficile e aumentare il suo senso di isolamento in quanto i familiari vengono percepiti come estranei... Essere afflitti dal morbo di Alzheimer può anche comportare l’invenzione e l’utilizzo di forme di comunicazione alternative per sostenere il proprio senso del sé e l’identità. “Qui è tutto oro”, ci dice la Grazia di questo racconto fotografico: priva dei suoi agganci alle trame cognitive di un tempo, la realtà, anche nei suoi aspetti minimali, affascina e seduce, là dove chi è sano non è indotto a soffermarsi. La visione e il rapporto con la realtà del malato è infatti “allo stato nascente”, la sua percezione può essere simile a quella di un bambino piccolo affascinato da un mondo nuovo.» [Oliverio commentando le foto di Michela Mariani che riproducono il punto di vista di una malata di Alzheimer, Rep].
 
Chopin
Si ipotizza che Chopin sia morto non per la tubercolosi, ma per una faccenda cardiaca che si chiama «muscoviscidosi». I polacchi si accingono perciò ad affidare a una squadra di specialisti il suo cuore custodito in una soluzione a base di cognac dai religiosi della cattedrale di Santa Croce in Varsavia [Tarquini, Rep].
 
Immortalità
«Mi atterrisce l’idea di lasciare traccia. Tutti i mali del mondo hanno origine da chi vuole assurgere all’immortalità» (Antonio Ricci) [Ferrero, Sta 26/11].
 
OGGI
 
Tempo
Secondo ilmeteo.it oggi le temperature crollano di 10 gradi, tutta l'Italia sarà sferzata da venti freddi, però il cielo sarà poco o parzialmente nuvoloso.
 
Calcio
A seguito delle dimissioni di Tavecchio, la Lega di serie A si riunisce per votare il nuovo presidente. Tra i nomi che sono circolati negli ultimi giorni spiccano quelli del generale della Finanza Ugo Marchetti, del magistrato Raffaele Squitieri, del Cfo di Hsbc Marzio Perrelli e dell’ad di Infront, Luigi De Siervo. In caso non venga eletto nessuno entro l’11 dicembre la Figc verrà commissariata (come auspicano i venti club). Ma oggi la governance della massima serie deve anche parlare di diritti tv (nella sede di Via Rosellini a Milano). Intanto a Roma si continua a discutere dello stadio di Tor di Valle. «Confermo che come governo vogliamo fare di tutto affinché lo stadio si realizzi – afferma Il ministro dello Sport Lotti – C’è una Conferenza dei servizi aperta e quindi aspettiamo lunedì l’esito. La Lega? Deve dotarsi di una sua governance al più presto» (Leggi qui l’articolo del Corriere dello Sport). Poi le massime autorità del calcio italiano partecipano alla settima edizione del Gran galà del calcio Aic, una grande serata di sport e spettacolo presentata da Alessandro Cattelan in cui verranno premiati i migliori 11 calciatori della scorsa stagione (Al Megawatt Court di Milano, via Watt 15Ecco le nomination – Corriere dello Sport.
 
Giudiziaria
Continua il processo a Graziano Mesina per l’omicidio di Santino Gungui avvenuto in Barbagia la notte di Natale del 1974. Oggi parlano le due avvocatesse che difendono l’imputato, Beatrice Goddi e Maria Luisa Vernier (l’accusa ha già chiesto l’ergastolo (leggi qui l’articolo dell’Unione Sarda). Il 6 dicembre è attesa la sentenza. A Napoli, ci sarà la prima udienza del processo per le morti di Eternit Spa in Campania. Cgil, Cisl e Uil saranno presenti al presidio che si svolgerà nel piazzale antistante la sede del tribunale (Eternit, lunedì a Napoli… - Il denaro).
 
Cultura
Il Codex Leicester di Leonardo da Vinci tornerà in Italia dopo oltre 20 anni. Bill Gates, presidente della Microsoft, che lo ha acquistato per 30 milioni di dollari nel 1994, lo presterà alla Galleria degli Uffizi di Firenze dall'ottobre 2018 al gennaio 2019. Prevista per oggi la conferenza stampa del direttore del museo Eike Schmidt con i dettagli. Anteprima a Milano del film La lucida follia di Marco Ferreri  di Anselma Dell'Olio (alle 21.15 presso lo Spazio Oberdan - Viale Vittorio Veneto, 2(il film su Marco Ferreri ci fa venire voglia di rivedere i suoi film  - Il Foglio); al Festival di Torinoc’è la presentazione di L’altrove più vicino - Un viaggio in Slovenia, film diretto da Elisabetta Sgarbi. Il fratello del Che, Juan Martin Guevara, sarà a Campobasso per presentare il libro scritto insieme con Armelle Vincent Il Che, mio fratello (Giunti), un ritratto intimo del mito assassinato in Bolivia il 9 ottobre 1967 (leggi qui la recensione di Panorama); Enrico e Iole Cisnetto presentano Il salotto di Roma InConTra. Ospiti di oggi: Stefano Andreotti (per la presentazione del romanzo inedito del padre Giulio Il buono cattivo. Leggi qui l’articolo di Marzio Breda sul Corriere), lo scrittore Luigi Bisignani, il presidente di Moleskine Arrigo Berni, il giornalista Pierluigi Battista e la scrittrice Sveva Casati Modignani (alle 18.30, in piazza di Santa Chiara, 14 a Roma).
 
Scioperi e manifestazioni
Lezioni a rischio in tutt’Italia per lo sciopero nazionale del personale scolastico indetto dal Sindacato Autonomo Europeo. Il motivo della protesta è legato ai provvedimenti del governo in ambito scolastico (leggi qui i dettagli – Studenti.it). A Genova scioperano, invece, i lavoratori edili che lavorano per le autostrade. Spiega il comunicato sindacale: «Il problema è sempre lo stesso, così come il colpevole: il nuovo Codice degli appalti la cui applicazione sta producendo delle gare aggiudicate con ribassi tra il 32 ed il 40 per cento, una vera e propria vergogna» (Scioperi: previsti disagi – Genov24.it). Anche a Orio al Serio i sindacati hanno chiamato a raccolta i lavoratori dell’Oriocenter per protestare contro l’apertura del più grande centro commerciale d’Italia nei giorni di Natale e Santo Stefano (Aperture natalizie di Oriocenter… - L’Eco di Bergamo). A Settimo Torinese, davanti ai cancelli della Pirelli, a partire dalla 5.45 del mattino, inizia lo sciopero nazionale del settore Gomma-Plastica. I lavoratori protestano contro la trattenuta di 19,06 euro dai 30 contrattualmente previsti di aumento sui minimi (leggi qui il comunicato). A Piacenzai sindacati incontreranno la dirigenza di Amazon Italia per discutere dello sciopero di venerdì. Stando alla Uil, ha aderito alla protesta il 60% dei lavoratori a tempo indeterminato, secondo l’azienda solo il 10 (Lunedì l’incontro…- Piacenza24); a Vercelli i genitori degli alunni della scuola dell'infanzia per cui lavorano le tre maestre arrestate la scorsa settimana (maltrattamento dei bambini) hanno organizzato una manifestazione pubblica, a sostegno dei diritti dei bambini (Le mamme di Vercelli… - La Stampa); a Palermo Alessandro Pagano, esponente leghista, fa sapere che «siamo pronti a promuovere lunedì una manifestazione senza bandiere di fronte alla scuola Ragusa Moleti di Palermo. Siamo e saremo al fianco dei genitori: giù le mani dalle statue e dai simboli cristiani, sì alle preghiere dei bimbi». Una protesta contro la decisione del preside di vietare le preghiere durante l'orario scolastico (Palermo, vietato pregare a scuola).
 
Papa
Papa Francesco è partito ieri per il Myanmar. L’arrivo è previsto per le 13.30. All’aeroporto di Yangon, verrà accolto da un delegato del presidente, dai vescovi e da un centinaio di bambini in abiti tradizionali. Il Papa poi riposerà in vista dell’incontro con il presidente Aung San Suu Kyi che si terrà domani a Nay Pyi Taw. In Myanmar i cattolici sono appena l'1% della popolazione (papa Francesco incontrerà anche i Rohingya. Leggi qui l’articolo dell’Avvenire). Il papa viaggia su un aereo dell’Alitalia con un equipaggio di tre piloti e nove assistenti. Il supervisore delle attività di bordo sarà il comandante Alberto Colautti, capo di tutti i piloti Alitalia, un friulano di 56 anni con 14.000 ore di volo. Il comandante titolare del volo è Marco Ugolini, 56 anni, ex pilota della Marina con 16.000 ore di volo). Il primo ufficiale, Giorgio Sibona, ha al suo attivo 11.000 ore di volo e nel tempo libero fa l'allenatore di rugby.
 
Rinvii
Slitta a martedì l’approvazione della manovra (che doveva essere presa in esame al Senato oggi pomeriggio) per valutare meglio gli emendamenti, in particolare quelli del governo (Manovra, nel 2019 semaforo rosso… - La Repubblica).
 
Agenda politica
Gentiloni è a Luanda (Angola) per incontrare il presidente della Repubblica João Lourenço (Gentiloni in Africa – Il Sole 24 ore); il ministro degli Affari Esteri Alfano a Canberra, in Australia, appuntamento col ministro per lo Sviluppo Internazionale e del Pacifico, Concetta Fierravanti-Wells (8:45 locali), il ministro degli Esteri, Julie Bishop (alle 10), il Ministro dell’Industria della Difesa, Cristopher Pyne (alle 11.10), il Ministro della Difesa, sen. Marise Payne (alle 12). Alle 20.30 trasferimento ad Adelaide per l'incontro con i rappresentanti della comunità italiana (al club friulano Fogolar Furlan) (Leggi qui il programma); a Milano, conferenza stampa del ministro del Lavoro Poletti per il lancio del Reddito di inclusione (Rei) che sarà operativo dall’1° dicembre (alle 11.30 in via Rivoli, 6) Leggi qui il programma; a Roma, il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, partecipa alla conferenza stampa di presentazione della dodicesima edizione di Manifesta, la biennale europea che si terrà a Palermo dal 16 giugno al 4 novembre 2018 (Sala Spadolini del ministero dei Beni Culturali, alle 11) poi a mezzogiorno sarà all’hotel Majectic, sempre di Roma, per l’incontro sui decreti attuativi della nuova legge cinema (in via Veneto 50); Palermo: Nello Musumeci, neogovernatore della Sicilia, potrebbe presentare già oggi la sua nuova giunta (Musumeci: Sicilia a rischio.
I primi nomi della sua giunta - LiveSicilia). Il ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno Claudio De Vincenti è a Napoli per il convegno L'Italia punta sul Sud protagonista (dalle 10 a Castel dell’Ovo) (Sud e sostegno a giovani - Aska); a Romaalla presenza del ministro dell'Interno, senatore Marco Minniti, e del prefetto Franco Gabrielli, verrà presentato il Calendario 2018 della Polizia di Stato. Le immagini sono state realizzate dai fotografi dell’agenzia Contrasto e i proventi andranno all’Unicef (alle 17 a Villa Blanc, nella sede della Business school della Luiss) (Leggi qui l’articolo della Stampa); Sempre a Roma, c’è La vita prima delle regole, il convegno su Stefano Rodotà introdotto da Laura Boldrini e Giuseppe Laterza (alla Camera alle 16.30); alla Camera si discute sulle linee generali della proposta di legge Modifiche al codice di procedura penale e della proposta di legge Istituzione del Registro pubblico delle moschee e dell'Albo nazionale degli imam; il presidente del Senato, Pietro Grasso, è al convegno Scienza e umanesimo, un'alleanza? (nella sala Capitolare, Palazzo della Minerva, alle 10); alle 10, Annamaria Furlan, leader della Cisl, incontra il gruppo parlamentare di Camera e Senato del Partito democratico; il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina presenta a Roma il suo libro Dalla terra all’Italia. Storie del futuro del Paese, edito da Mondadori (alle 18, alla Feltrinelli di via Appia Nuova) (I contadini eroici? Per il ministro Martina non esistono – La Stampa).
 
Economia
Si conclude oggi la fusione tra Banca Tirrenica e Ubi Banca (ex Etruria) (leggi qui il comunicato).
 
Esteri
Si festeggiano a Bruxelles i 15 anni della Food Law, la normativa che ha reso uniformi in tutta Europa le regole della sicurezza alimentare (Il 27/11 festa a Bruxelles… Ansa). Sempre a Bruxelles si tiene l'audizione del vicepresidente della commissione europea Valdis Dombrovskis. Pierre Moscovici di fronte alla commissione Problemi economici del Parlamento Ue. Il presidente del Gambia, Adama Barrow, si trasferisce nella residenza di Stato di Banjul (la capitale), 11 mesi dopo aver prestato giuramento; all’Hilton di Sofia giornalisti ed esperti di comunicazione, provenienti da una ventina di paesi europei, si incontrano per una tre giorni sul tema Discorso pubblico in Europa: possono i media aiutare a salvare la democrazia?. Per l’Itala partecipa l’Ansa (Dibattito in Europa - Ansa);
 
Città
Al Portico d'Ottavia la sindaca Virginia Raggi presenta il nuovo modello tecnologico di raccolta differenziata nel quartiere ebraico di Roma. Sono 230mila i cittadini che useranno il nuovo chip in grado di tracciare ogni utenza (Leggi qui il blog di Grillo). Il Cardarelli di Milano ha bisogno di sangue. Franco Paradiso, direttore sanitario: «Mi rivolgo alla generosità dei cittadini per fare fronte alla grave carenza di sangue che stiamo vivendo». Ai donatori di sangue (al Servizio Immunotrasfusionale - padiglione E piano 0 dalle 8.00 alle 13.00) verrà offerta una colazione (Emergenza sangue – la Repubblica). A Ischia riapre l'Istituto Nautico Cristofaro Mennella di Forio, danneggiato dal terremoto di quest’estate; a Trieste, Giuseppe Bono, ad di Fincantieri, riceve il diploma Mib in International Business a honoris causa e terrà una lectio magistralis dal titolo Strategie di leadership per i settori globali. La sfida di Fincantieri(nel salone del Palazzo Ferdinandeo, sede della Scuola, alle 17) (A Bono la laurea… - Ansa); a Padova si chiude la fiera del baccalà di Stile e sapori; a Sorrento, in occasione delle quarantesime Giornate professionali, si apre la settimana dedicata al cinema. Tra i partecipanti: Alessandro Gassmann, Diego Abatantuono, Ferzan Ozpetek, Christian De Sica (Giornate professionali del Cinema – Il Mattino).
 
Ritiri
Il centrocampista brasiliano del Palmeiras Ze Roberto, 43 anni, ha annunciato ieri il ritiro. Oggi il match d'addio contro il Botafogo.
 
Cyber Monday
Dopo il Black Friday oggi si celebra il Cyber Monday, una giornata di sconti dedicati ai prodotti tecnologici. Gli appassionati dei buchi neri possono acquistare gadget spaziali a prezzi scontati sul sito dell’Esa (Agenzia spaziale europea)
 
Tv
Alle 23.35 a Night Tabloid su Rai2 il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, il ministro delle politiche agricole e vice segretario del Pd, Maurizio Martina e il governatore della Liguria, Giovanni Toti discutono di vaccini e di Ius soli, con il commento di Aldo Cazzullo, Mario Sechi e Dario Vergassola; a Report di scena le questioni relative a Stati Uniti, Europa e Germania (su Rai3 alle 21. Leggi Corte costituzionale, sui vaccini obbligatori respinto ricorso… - Corriere della Sera); a Indovina chi viene dopo cena si parla di acqua, di mari, dell'estinzione della vaquita, il più piccolo delfino esistente al mondo, e della totoaba, un pesce la cui vescica natatoria costa più della cocaina ed è richiesta dal mercato cinese perché prescritta dalla medicina tradizionale come antiemorragico e come rimedio contro l'infertilità (alle 23.10 Rai3. Leggi qui l’articolo del Corriere della Sera); a Che fuori tempo che fa si siedono davanti a Fabio Fazio Fabio De Luigi, Francesco Moser, Al Bano, Francesca Michielin, Peppe Vessicchio, il critico d’arte Philippe Daverio e Valentina Bellè (su Rai3 più o meno alle 21); Maurizio Costanzo intervista Rossella Brescia e Michele Guardì (alle 00.30 su Rai1); al Grande fratello Vip Giulia De Lellis rischia di essere eliminata per aver detto che tutti «i bidelli della scuola italiana sono handicappati»; intanto, secondo la Gialappa’s, Lorenzo Flaherty, l’attore di Ris, «comincia a sentire la mancanza della moglie». Il trio avrebbe colto l’attore italo-irlandese intento a masturbarsi sotto le coperte (su Canale5 alle 21.10) (Leggi qui l’articolo del Giornale). Su Sky prima tv assoluta di Oceania, il film di animazione della Disney. Questa sera si gioca il posticipo di serie A Atalanta-Benevento (alle 20.45 su Sky Super Calcio e Sky Calcio 1). Il Benevento, ultimo in classifica, è ancora a zero punti. Da inizio campionato ha segnato 6 gol e ne ha incassati 33.
 
Questa rubrica è curata da Jessica D'Ercole. Per segnalazioni scrivere a anteprima@bcd-srl.com.
 
Santi di oggi
San Virgilio di Salisburgo vescovo, sant'Acario di Noyon e Tournai, beata Vergine della Medaglia miracolosa, beato Bernardino da Fossa, santa Bililde, beato Bronislao Kostkowski, sant'Eusicio, santi Facondo e Primitivo, san Fergus il Pitto, san Giacomo l'Interciso, san Gustavo, san Laverio, san Massimo di Riez, san Siffredo di Carpentras, beati Tommaso Koteda Kiuni e compagni, san Valeriano di Aquileia.
 
Vangelo di oggi
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Come furono i giorni di Noè, così sarà la venuta del Figlio dell’uomo. Infatti, come nei giorni che precedettero il diluvio mangiavano e bevevano, prendevano moglie e prendevano marito, fino al giorno in cui Noè entrò nell’arca, e non si accorsero di nulla finché venne il diluvio e travolse tutti: così sarà anche la venuta del Figlio dell’uomo. Allora due uomini saranno nel campo: uno verrà portato via e l’altro lasciato. Due donne macineranno alla mola: una verrà portata via e l’altra lasciata. Vegliate dunque, perché non sapete in quale giorno il Signore vostro verrà. Cercate di capire questo: se il padrone di casa sapesse a quale ora della notte viene il ladro, veglierebbe e non si lascerebbe scassinare la casa. Perciò anche voi tenetevi pronti perché, nell’ora che non immaginate, viene il Figlio dell’uomo» [Matteo 24, 37-44].
 
DOMANI
 
Compleanni (nati il 28 novembre)
La storica dell'antichità Eva Cantarella (81), il politico Gary Hart (81), il filologo Pier Vittorio Mengaldo (81), lo scrittore Philippe Sollers (81), il politico Luigi Zanda (75), il regista Joe Dante (71), il manager Paolo Scaroni (71), il politico Lorenzo Dellai (48), lo psicoanalista Massimo Recalcati (48), lo stilista John Galliano (47), il calciatore Fabio Grosso (40), l'attrice Martina Stella (33), l'attrice Karen Gillian (30).
 
Altro compleanno
Alessandro Altobelli, nato a Sonnino (Latina) il 28 novembre 1955. Calciatore. Frase indimenticabile: «Questa Inter è un carro armato con le vele spiegate». Altra frase indimenticabile: «Devo ringraziare i miei genitori, ma in particolare mio padre e mia madre». Soprannominato “Spillo” per il suo fisico esile.
• Campione del mondo con la Nazionale nell’82 (segnò il gol del 3-0 nella finale vinta 3-1 contro la Germania, in tutto 61 presenze e 25 gol). Lanciato dal Brescia, con l’Inter vinse lo scudetto dell’80, chiuse la carriera con la Juve e di nuovo con il Brescia. Decimo nella classifica del Pallone d’oro 1986 (27° nel 1980, 30° nel 1987). «Era un grande centravanti: tecnico, agile, forte di testa» (Germano Bovolenta) • «Ho incontrato tutti gli attaccanti del mondo: Van Basten e Altobelli sono i migliori» (Pietro Vierchowod) • «Non ho mai tirato indietro la gamba. Anzi. Una volta, un mercoledì, mi sono fatto male contro il Real in una semifinale di coppa... Mi hanno massacrato, sono uscito, sono andato alla Pinetina, ad Appiano, da solo. E lì sono rimasto sino a domenica. Tutti dicevano: “Non ce la fa a recuperare”. E invece ho giocato e segnato anche due gol» • «Non ho mai vinto in carriera il titolo di capocannoniere, forse perché ho sempre privilegiato gli interessi della squadra, quell’anno dello scudetto, la stagione 1979-80, ero convinto di avercela fatta perlomeno alla pari con la doppietta realizzata nell’ultima giornata. Torno negli spogliatoi e mi dicono che quel diavolo di Roberto Bettega aveva fatto gol su rigore: sedici lui e quindici io, per la miseria...» • Il cittadino Altobelli nel 2008, alla vigilia delle elezioni, fa sapere che voterà Pdl dopo aver votato sempre Dc: «Veltroni dovrebbe sentirsi come la prima Italia, quella dei tre pareggi con Polonia, Perù e Camerun: eravamo pronti a fare le valigie» • L'ex calciatore Altobelli che ha fatto il corso di allenatore a Coverciano insieme a Leonardo, nuovo allenatore del Milan (anno 2009): «Leonardo ha davanti un compito molto difficile: deve far vincere il Milan, dandogli anche un bel gioco. Ed è chiamato a rivitalizzare Ronaldinho. Allora io mi sono permesso un suggerimento: per un mese può provarci con me. Se riesce a rimettermi in forma, facendomi perdere qualche chilo, allora può farcela anche con Ronaldinho».
 
Venticinque anni fa
Sabato 28 novembre 1992. MILANO — Sei anni di carcere a Mario Chiesa, il capostipite degli arrestati di Mani pulite. Il giudice Italo Ghitti ha ritenuto il «signor tangenti» colpevole di concussione e corruzione. Se la sentenza sarà confermata in appello e in Cassazione senza ulteriori sconti, Chiesa dovrà tornare in carcere. Il giudice ha poi ritenuto insufficiente la restituzione, da parte dell'ex presidente del Pio Albergo Trivulzio, di sei miliardi e mezzo. Questa cifra è stata considerata solo un acconto sul risarcimento complessivo, che sarà definito dai giudici del tribunale civile. Chiesa non era in aula al momento della lettura del verdetto. Il suo avvocato, Nerio Diodà, ha parlato di «sentenza equilibrata », ma conta di far scendere la pena nei prossimi processi. Secondo lui Mario Chiesa non è un concussore ma un corruttore: «Gli imprenditori, anche Luca Magni, erano d'accordo nel pagare le tangenti». Secondo il legale, i giudici del processo d'appello dovranno poi concedere le attenuanti del «danno risarcito» e della «minima entità del danno». «Il Pio Albergo Trivulzio — ha spiegato — non ci ha rimesso una lira». «Chiesa — ha detto ancora Diodà — ha avuto la sfortuna di essere il primo fra gli arrestati, e di diventare il simbolo dell'Italia dei corrotti. In realtà, come l'inchiesta ha poi dimostrato, era inserito in un ingranaggio che ha coinvolto quasi tutti». Per l'avvocato Diodà, «il linciaggio contro Mario Chiesa deve finire. Oggi tutti lo vorrebbero vedere in galera. Ma Mario Chiesa è un uomo distrutto. I suoi atteggiamenti spavaldi davanti alle telecamere sono solo una maschera» (dal Corriere della Sera).
Mario Chiesa scontò poi, anche con riti alternativi, cinque anni e mezzo di carcere e restituì sei miliardi di lire.
 
Venerdì 28 novembre 1967. L’Avvocato Agnelli incontra a Milano il presidente dell’Alfa Romeo, Giuseppe Luraghi, e gli propone, in forma riservata, l’acquisto in comune della Ferrari. La trattativa, tra Agnelli, Luraghi ed Enzo Ferrari è così raccontata da Enrico Sala, ex direttore commerciale dell'Alfa Romeo: «In un successivo incontro del 13 dicembre, Luraghi comunicò ad Agnelli che l’Alfa Romeo era d’accordo ad avviare e portare a conclusione la trattativa. In quell’occasione Agnelli consegnò a Luraghi una nota sulla valutazione della Ferrari, che si collocava tra i 3,8 e i 4 miliardi. Mentre continuava la trattativa congiunta, Enzo Ferrari incontrava tre volte Luraghi, una volta a Maranello il 3 aprile 1968 e una seconda volta ad Arese il 12 luglio 1968. Enzo Ferrari, dopo “aver usato parole poco lusinghiere nei confronti della Fiat” manifestò apertamente il desiderio di trattare direttamente con l’Alfa Romeo, anche perché, per ragioni storiche (era stato dipendente dell’Alfa), avrebbe preferito che fosse l’Alfa da sola ad assorbire la Ferrari, e aggiunse che “mai lui avrebbe ceduto la sua azienda alla Fiat, per sue ragioni personali” che non espresse. Luraghi, in un ulteriore incontro con Enzo Ferrari a Modena il 23 ottobre 1968 ribadì, ancora una volta a Ferrari, di non voler mancare di parola ad Agnelli, che gli aveva proposto l’acquisto in comune, e che quindi nessuna trattativa diretta, che escludesse la Fiat, era possibile. Improvvisamente, l’11 dicembre 1968 in un incontro a Milano, da Agnelli ripetutamente sollecitato, l’Avvocato comunicò a Luraghi che “la Fiat aveva deciso di acquistare da sola la Ferrari”. “La dichiarazione di Agnelli - scriveva Luraghi in una nota aziendale - era talmente perentoria, che non mi è sembrato opportuno insistere perché fosse rispettato il patto da lui stesso propostomi a suo tempo, cioè di provvedere all’acquisto in comune. Credo che l’Avvocato Agnelli avrà certamente capito che con ciò volevo dire che l’Alfa Romeo si era comportata in modo perfettamente leale (respingendo le ripetute pressioni di Ferrari), più di quanto faccia ora la Fiat”. Così andarono le cose quando la Fiat acquistò la Ferrari».
 
I miei sbagli
Due errori gravi ho commesso sintetizzando la biografia del cardinale Angelo Sodano, come mi fa notare il direttore dell'Osservatore Romano, Giovanni Maria Vian. Primo errore: non lui, ma il padre è stato deputato democristiano. Secondo errore: Casaroli non gli affidò la segreteria di stato, ma i rapporti con i paesi d'oltrecortina.
 
Lettere
Caro Giorgio, sei sempre il più bravo di tutti. Il tuo occhio scava, trova, illumina e seziona. Viene fuori un mondo un po' mostruoso, un po' meraviglioso, un caravanserraglio, dove c'è sempre qualche lampo di intelligenza o di tale demenza che sfiora il sublime. Non so se ti sia stato reso l'onore che meriti. Sei un cercatore di diamanti nel magma o nel letame, un catalogatore, un creatore di elenchi scelti con cura finissima, un annotatore di umanitа. Io a questo punto della vita sono più favorevole a togliere che ad aggiungere, quindi mi iscrivo al partito di «Anteprima più breve», distillata quasi. Ma mi inchino ad ogni tuo volere. Ti voglio bene.
Andrea Garibaldi

Buongiorno, la sua Anteprima è veramente utilissima. Sono il presidente, fondatore etc. della Associazione Wagneriana di Milano. Ci occupiamo di musica, teatro musicale, cultura, filosofia etc . Siamo quattro gatti appassionati. Segnalerò la sua Anteprima a tutti i soci e amici. Grazie ancora per il suo lavoro Immagino che il lavoro del fornaio sia duro , ma il pane è ottimo.
Paolo Jucker

Penso che tu stia scrivendo a me, poi mi ricordo che è una mailing list.
Chiara Cazzamali

Caro Giorgio, la tua anteprima mi piace assai, ha ritmo e spirito e soprattutto la trovo utilissima. Tanto che l’ho girata e consigliata agli studenti del master in giornalismo Walter Tobagi di cui sono uno dei tutor. Non so in quanti si siano abbonati perché ho evitato di fare domande in proposito: in quello che io chiamo “il mondo a cinque stelle”, qualunque cosa tu dica e faccia, soprattutto in campo professionale e se insisti a raccomandare qualcosa o qualcuno, vieni sempre sospettato di interessi personali inconfessabili e trame segrete. Per me, che proprio nei confronti degli studenti ho il dovere di essere il più possibile informato, è diventata rapidamente insostituibile. Non capisco le critiche alla lunghezza: basta non leggere quello che non interessa, una delle poche libertà rimaste. Io leggo tutto. Ciao, grazie dell’iniziativa e buon lavoro.
Paolo Rastelli

Mi piace molto, come tutto quello che ho letto e sentito a tua firma... però così mi obblighi a leggere certe dichiarazioni che vigliaccamente salto sul cartaceo... qui non salto niente!
Enrica Bonaccorti

Caro Giorgio, Anteprima incredibilmente credibile. È incredibile come possa essere realizzato un panorama così credibile.
Umberto Broccoli
 
 
 
La lettrice Valentina Coviello, toccata dal ricordo di Marco Basileo di venerdì scorso, mi manda questo pensiero di Carmelo Bene sui giornalisti: «I giornalisti sono impermeabili a tutto. Arrivano sul cadavere caldo, sulla partita, a teatro, sul villaggio terremotato e hanno già il pezzo incorporato. Il mondo frana sotto i loro piedi, s'inabissa davanti ai loro taccuini e tutto quanto per loro è intercambiabile letame da tradurre in un preconfezionato compulsare di cazzate sulla tastiera. Cinici? No, frigidi».
Ciao, a domani.
Iscriviti alla newsletter
Tags:
anteprimagiorgio dell'arti
in evidenza
Gravidanza e bacio a Rosolino Fede Pellegrini, la verità

La Divina vuota il sacco

Gravidanza e bacio a Rosolino
Fede Pellegrini, la verità

i più visti
in vetrina
E-Distribuzione, il Paradiso Dantesco prende forma sulle cabine elettriche

E-Distribuzione, il Paradiso Dantesco prende forma sulle cabine elettriche


casa, immobiliare
motori
Volkswagen presenta la nuova Tiguan Allspace

Volkswagen presenta la nuova Tiguan Allspace


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.