A- A+
MediaTech
Copyright, YouTube più severo. La protesta: "Boicottiamo il sito"

"Boicottiamo YouTube". E' il grido di protesta che arriva dalla rete. E da chi, con il tubo, ci lavoro. Già infastiditi dall'obbligo di avere un account Google+ per poter lasciare commenti, molti utenti si ribellano al "Content ID", una tecnologia che passa in rassegna i contenuti per individuare quelli coperti da copyright.  

Il diritto d'autore non si tocca, ma l'ispettore di YouTube colpisce anche i contenuti rielaborati come parodie e  campionamenti musicali. Materia fondamentale per centinaia di youtubber. Che ora alzano la voce. Per ora le forze in gioco sono assai sbilanciate. Si tratta della più classica sfida tra Davide e Golia. Da una parte gli utenti che rivendicano la libertà d'espressione. Dall'altra le pressioni (con tanto di cause legali) esercitate dalle case discografiche e cinematografiche su Google per veder garantiti i propri diritti. Basterà un boicottaggio o, questa volta, Davide è destinato a perdere?



 

Tags:
youtubeinternetcopyright
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.