A- A+
MediaTech
Boom dei profitti, ma Twitter non attrae nuovi utenti: titolo ko

Twitter vola radente. I ricavi del quarto trimestre sono più che raddoppiati, anche se il rosso del 2013 resta. Ma a preoccupare è la crescita degli utenti, in deciso rallentamento.

E così, nonostante l'utile netto di 10 milioni di dollari e i ricavi in schizzati del 116% (a 243 milioni di dollari) grazie agli introiti pubblicitari, il titolo Twitter crolla a Wall Street, con una calo che sfiora il 20%. Poco importa se i conti sono stati superiori alle attese. A non convincere gli investitori è un altro numero: 9 milioni. Sono i nuovi utenti conquistati dal social nell'ultimo trimestre 2013. Si tratta di un incremento del 3,8%. Un trend che conferma la frenata. Nei precedenti tre periodi il numero degli utenti era cresciuto del 10% del 7% e del 6%.

Gli utenti sono 241 milioni, contro i 185 milioni di un anno fa. Il guadagno è del 30%, nove punti percentuali in meno rispetto al 2012. Il rallentamento è certificato. E se anche Facebook pare risentire di una certa disaffezione da parte dei più giovani, la migrazione social non porta a Twitter. Secondo una ricerca commissionata da Microsoft, circa l'80% degli under 29 è su Facebook e solo il 20% cinguetta.

Dal punto di vista numerico i due social non sono confrontabili. Twitter ha dalla sua un pubblico più istruito e la capacità di individuare interessi specifici. Un elemento fondamentale per le campagne pubblicitarie. E proprio l'advertising comincia a dare i suoi frutti, specie sul mobile, che ormai rappresenta il 75% dei ricavi totali. Ma nel 2013 resta un rosso da 511 milioni di dollari. Segno che Twitter ha ancora bisogno di definire il proprio business. 

Il titolo, nonostante le oscillazioni, resta ancora a 58,61 dollari per azione, un valore di gran lunga superiore a quello, cauto, di quotazione (26 dollari).

 

 

Tags:
twitterwall streetsocial network

i più visti

casa, immobiliare
motori
Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw

Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.