A- A+
MediaTech

"Guardian" e "Washington Post" hanno vinto il premio Pulitzer per la categoria servizio pubblico, per lo scandalo del Datagate, scoppiato a seguito delle rivelazioni di Edward Snowden. I 19 membri della Pulitzer Prize Commission della Columbia University, hanno premiato le rivelazioni della 'talpa' Edward Snowden sui programmi di sorveglianza di massa della prima agenzia di sicurezza Usa, la Nsa. Una scelta dall'enorme significato politico che segna un punto di svolta sui limiti del diritto di cronaca e quelli imposti dalla sicurezza nazionale. Uno schiaffo a Obama.

CATEGORIA BREAKING NEWS PHOTOGRAPHY - Tyler Hicks è americano, ha 44 anni ed è un fotogiornalista del New York Times. E' lui il vincitore del premio Pulitzer – il più importante e autorevole premio per giornalisti – nella categoria “Breaking News Photography” per la sua copertura dell’attacco terroristico al centro commerciale Nakumatt Westgate a Nairobi, in Kenya, fra il 21 e il 24 settembre 2013.

foto pulitzer 800

Nella sezione "fiction" (qui l'elenco completo dei vincitori) vince il romanzo "Il cardellino" di Donna Tartt, pubblicato in Italia da Rizzoli. L'autrice nata a Greenwood, nel Mississippi, si era già fatta apprezzare per libri come "Dio di illusioni" e "Il piccolo amico", tradotti in trenta lingue.

"IL CARDELLINO" - Il giovane Theo Decker sta visitando una mostra di pittori fiamminghi al Metropolitan Museum di New York quando accade l’inconcepibile: lo scoppio di una bomba, calcinacci, sangue e grida dappertutto, e per terra decine di corpi senza vita, tra cui quello della madre di Theo. Sconvolto e in stato confusionale, Theo si allontana dal luogo dell’attentato senza che i soccorsi e le forze dell’ordine riescano a intercettarlo. E, per timore di finire affidato ai servizi sociali (il padre ha da tempo abbandonato la famiglia per rifarsi una vita con la nuova fidanzata a Las Vegas), si nasconde nel suo appartamento insieme al pacchetto che una delle vittime gli ha affidato pochi minuti prima di morire. Il tesoro contenuto all’interno, un piccolo prezioso dipinto raffigurante un cardellino, sarà l’unica costante, il centro di gravità nella vita deragliata di Theo, simbolo di un’innocenza impossibile da riscattare. E insieme miccia di una pulsione autodistruttiva destinata a tormentarlo per sempre. Tra i salotti dell’Upper East Side e la desolazione della periferia di Las Vegas, tra amori impossibili e vizi inconfessabili, capolavori rubati e vertiginose fughe lungo i canali di Amsterdam, Il cardellino è l’atteso ritorno di Donna Tartt.

Tags:
donna tarttil cardellinorizzolipremio pulitzer
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?

Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?


casa, immobiliare
motori
Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia

Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.