A- A+
MediaTech
Parigi fa spazio a mille start-up: nasce il più grande incubatore al mondo

"Un monumento storico diventa un punto di riferimento per il futuro". Così il presidente francese Hollande ha battezzato l'inizio dei lavori che trasformeranno uno stabilimento ferroviario costruito negli anni '20, la Halle Freyssinet, in un gigantesco incubatore per start-up. Un progetto da  150 milioni di euro che ospiterà mille giovani imprese innovative.

Dietro questa idea c'è Xavier Niel, fondatore di Iliad SA, la compagnia di telecomunicazioni che ha avuto un forte impatto sul mercato francese grazie ai suoi servizi di banda larga. La presenza di Hollande all'inaugurazione dei lavori testimonia la vicinanza dello Stato francese, che coprirà il 10% dei costi. Il mega-incubatore dovrebbe essere operativo a partire dal 2017. 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
incubatorifranciastartup
in evidenza
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi

CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

i più visti
in vetrina
Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C

Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C


casa, immobiliare
motori
Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici

Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.