A- A+
MediaTech
Instagram senza seno. L'arte prende in giro i divieti social

L'arte è sempre stata un antidoto all'ipocrisia. Anche a quella dei social network. Da tempo è in corso una campagna contro il divieto imposto da Facebook e Instagram sulle foto di seni nudi. Per i critici si tratterebbe di un modo superficiale e un po' bigotto di rifarsi la verginità.

In un mondo social dove non è possibile controllare ogni contenuto (anche quello più deprecabile), Mark Zuckerberg ha scelto la strada più semplice: il divieto di mostare i capezzoli. Perché questo sarebbe il problema. Un sito web aveva già lanciato la sua campagna: Freethenipple (libera i capezzoli).

Madonna aveva postato su Twitter una foto a seno nudo con una banda nera a coprirne i particolari e accusato apertamente i social di essere ipocriti. Adesso a rilanciare l'accusa in modo più ironico è l'artista Micol Hebron. Giocando su un paradosso: non esiste divieto per gli uomini a petto nudo. “Se stai per postare foto di donne in topless - scrive Hebron in un finto appello - per favore utilizza questo prototipo di capezzolo maschile consentito per coprire i capezzoli femminili vietati”. L'idea ha preso piede su Twitter.

Il divieto è così ottuso da riguardare anche i quadri che raffigurano i corpi femminili nudi. E così HuffingtonPos.fr  ha applicato il prototipo di Hebron ad alcuni capolavori di Picasso, Manet, Matisse. Il risultato è grottesco, come il divieto di Instagram.

Tags:
instagramfreethenippledivietifacebook
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione

Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.