A- A+
MediaTech
LinUp, via al programma di accelerazione dell'Innovation Factory Electrolux

Ridurre gli sprechi per aumentare la redditività dei processi di lavoro, migliorare l’ergonomia del dipendente, ottimizzare la fase di manutenzione e dei flussi logistici. Questi gli obiettivi di   LinUp, la startup campana che sviluppa sistemi per il monitoraggio del corpo per profilare la postura, i movimenti e le attività dei dipendenti durante il lavoro in produzione al fine di tutelarne la salute e ottimizzarne i risultati. Adesso LinUp è ammessa al programma di accelerazione dell’Innovation Factory di Electrolux di Porcia, l’hub creato dalla multinazionale svedese che spazia dalla robotica all’intelligenza artificiale, dalla manifattura ai big data.

Cinque le startup selezionate -tra 100 candidati- per entrare a far parte del primo spazio creativo e agile targato Electrolux, un luogo nato per stimolare l'innovazione attraverso la sperimentazione e nuovi modelli collaborativi. L’Innovation Factory di Electrolux si propone di essere un hub per lavorare con partner esterni per accelerare l'innovazione nei prodotti e nella produzione.

Con questa struttura, nata nei capannoni in cui sorse l'attività della allora Zanussi, la multinazionale svedese mette in pratica il modello in base al quale le aziende, per innovare, possono e debbono ricercare spunti, idee e soluzioni all'esterno del proprio perimetro. Ciò avviene attraverso uno spazio collaborativo che fungerà da hub del gruppo per sperimentare l'innovazione con partner esterni.

“Siamo molto orgogliosi di essere stati selezionati da Electrolux per entrare a far parte del team di startup che lavoreranno per innovare processi e prodotti della società”, commenta Antonio Maria Zinno (nella foto), presidente LinUp. “Il contributo di Linup a un progetto tanto ambizioso sarà incentrato proprio sulla ricerca delle migliori soluzioni per agevolare il lavoro dei dipendenti, attraverso il supporto di strumenti informatici. LinUp, infatti, nasce proprio con il proposito di aiutare le imprese a ottimizzare i processi di lavoro, eliminando errori e distorsioni in tutte le fasi di lavoro attraverso l’analisi delle procedure”. Aggiunge l’amministratore Marco Lo Sardo: “Ci tengo a porre l’accento proprio sul termine supporto perché tutte le attività sviluppate in casa LinUp ruotano proprio intorno a un’idea di impresa 4.0 che riporti finalmente l’uomo al centro del processo creativo industriale, supportato e mai sostituito dalle più moderne tecnologie. Nessun robot, infatti, come dimostrano anche i più recenti studi, sarà mai capace di sostituire il processo creativo e le abilità e le competenze dei lavoratori. È questa la grande opportunità che l’innovazione e l’industria 4.0 stanno offrendo alle nostre imprese, attraverso la riqualificazione dell’occupazione”.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    pordenonenapolizanussiindustria
    in evidenza
    Premio Mario Unnia, la cerimonia a Palazzo Mezzanotte

    Scatti d'Affari

    Premio Mario Unnia, la cerimonia a Palazzo Mezzanotte

    i più visti
    in vetrina
    Madonna, foto 'audaci' a 63 anni: boom sui social per lady Veronica Ciccone

    Madonna, foto 'audaci' a 63 anni: boom sui social per lady Veronica Ciccone


    casa, immobiliare
    motori
    Alpine svela il nuovo crossover GT 100% elettrico

    Alpine svela il nuovo crossover GT 100% elettrico


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.