A- A+
MediaTech
La Procura chiude 'iacchite.it'. Il motivo? Ha attaccato il Sindaco


Cosenza, 10 ottobre.
Oggi si è consumato un fatto grave.
Una testata giornalistica online, iacchite.it, è stata chiusa dalla Procura di Cosenza.
Le accuse sono diffamazione e stalking nei confronti del Sindaco, don Mario Occhiuto, Fi.
Ma, al di là delle accuse e della veridicità delle stesse (inesistenti, secondo il Direttore, don Gabriele Carchidi ), rimane un fatto grave: è stato chiuso il giornale.
È come se, a seguito delle denunce a Sallusti o a Travaglio o a Perrino, avessero chiuso Il Giornale o Il Fatto Quotidiano o Affaritaliani.it. Ora cosa faranno i Cosentini? Scriveranno post su facebook o faranno qualcosa?
Sì, perché qui c'è in ballo la libertà di tutti  perché, in questa città, dove regnano questi signorotti, tutti quanti siamo sudditi, non cittadini. Se a voi va bene così, rimanete sudditi.
Io sto con Gabriele Carchidi, il Direttore di Iacchite.it, e con i redattori.
"Condivido la tua idea, ma darei la vita affinché tu la possa esprimere".
Evidentemente, questa celebre frase di Voltaire non è condivisa da quanti, nella Procura di Cosenza, hanno ordinato la chiusura del giornale.

Dormono il sonno degli apatici e degli indifferenti i tanti, sempre assenti, deputati calabresi, nominati dai loro padroni, sulla chiusura di una delle poche voci, in Calabria, molto critica con il Sindaco-pro tempore di Cosenza
e di altri potenti, e silenti, big calabresi !
Raggelante e quasi compiaciuto, anche, il silenzio dei media locali.

Pietro Mancini

Iscriviti alla newsletter
Tags:
mario occhiuto
in evidenza
Juventus, è fatta per Vlahovic Alla Fiorentina 75 mln. E Morata...

Calciomercato

Juventus, è fatta per Vlahovic
Alla Fiorentina 75 mln. E Morata...

i più visti
in vetrina
Bargiggia vs Criscitiello: "Un mix imbarazzante, Er Faina e cosce"

Bargiggia vs Criscitiello: "Un mix imbarazzante, Er Faina e cosce"


casa, immobiliare
motori
Mini classica si converte all'elettrico

Mini classica si converte all'elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.