A- A+
MediaTech
Matera accelera grazie alla banda ultra larga di Open Fiber
Open Fiber ha dato il via ai lavori per il cablaggio di 19mila unità immobiliari del Comune in modalità Fiber To The Home (FTTH).

Matera accelera grazie alla banda ultra larga di Open Fiber. Via ai lavori

 

La fibra ottica di ultima generazione di Open Fiber arriva a Matera, Capitale Europea della Cultura 2019: l’azienda ha infatti dato il via ai lavori per la realizzazione di un’infrastruttura a banda ultra larga interamente in fibra ottica. Il cronoprogramma di intervento- annunciato alla presenza del sindaco di Matera Raffaele Giulio de Ruggieri, dell’assessore all’Innovazione del Comune Enzo Acito e del responsabile Network & Operations Area Sud di Open Fiber Salvatore Nigrelli – prevede un investimento complessivo di circa 7 milioni di euro, e coinvolgerà oltre 19mila unità immobiliari per un totale di circa 144 km di rete interrata e 31 km di rete aerea. I cittadini potranno quindi beneficiare di una velocità di connessione pari a 1 Gigabit al secondo, sia in download sia in upload, che migliorerà le prestazioni non solo delle utenze domestiche ma anche di quelle delle aziende e della pubblica amministrazione. Grazie alla tecnologia Fiber To The Home (FTTH – fibra fino a casa), Open Fiber garantirà una qualità di connessione non raggiungibile con le tecnologie attualmente in uso.

 

 

Matera accelera grazie alla banda ultra larga di Open Fiber. I lavori dureranno circa 18 mesi

 

 


I lavori dureranno circa 18 mesi. Ove possibile, verranno utilizzati cavidotti e infrastrutture di rete sotterranee già esistenti per limitare il più possibile l’impatto degli scavi sul territorio e gli eventuali disagi per la comunità. Anche a Matera, come già accade nei cantieri aperti in tutta Italia, gli scavi saranno effettuati privilegiando metodologie innovative e a basso impatto ambientale.
Open Fiber è un operatore wholesale only: non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso, offrendo l’accesso a tutti gli operatori di mercato interessati. L’azienda punta a garantire la copertura delle maggiori città italiane con l’obiettivo di realizzare una rete a banda ultra larga quanto più pervasiva ed efficiente possibile, che favorisca il recupero di competitività del “sistema Paese” e, in particolare, l'evoluzione verso “Industria 4.0”. Grazie alla fibra ottica Open Fiber case, condomini, scuole, uffici, aziende e strutture della Pubblica Amministrazione velocizzeranno il processo di digitalizzazione, semplificando e migliorando le relazioni fra cittadini e P.A. e aumentando la produttività e la competitività delle imprese.

 

 
Matera accelera grazie alla banda ultra larga di Open Fiber. Le parole di Salvatore Nigrelli, responsabile Network & Operations Area Sud di Open Fiber

 

 


“Grazie alla sensibilità e alla collaborazione dell’amministrazione comunale di Matera – ha dichiarato Salvatore Nigrelli, responsabile Network & Operations Area Sud di Open Fiber – abbiamo già dato il via ai lavori con un cronoprogramma ben preciso, che ci porterà a coprire nel giro di 18 mesi circa l’80% del territorio comunale rispettando i tempi annunciati al momento della firma dell’accordo. L’obiettivo del piano nazionale di Open Fiber è duplice: da una parte, l’abilitazione di nuovi servizi per i cittadini e la Pubblica Amministrazione e dall’altra, partendo dalla nostra infrastruttura di rete, il cablaggio delle aree industriali per dare impulso al tessuto produttivo della città”.

 

Tags:
materaopen fibermatera open fiberopen fiber salvatore nigrelli
Loading...
in evidenza
Wanda Nara, giungla "bollente" Foto che lasciano a bocca aperta

Lady Icardi da sogno

Wanda Nara, giungla "bollente"
Foto che lasciano a bocca aperta

i più visti
in vetrina
Belen: "Sono sparita dai social, è vero, ma c'è un motivo: sono gelosa"

Belen: "Sono sparita dai social, è vero, ma c'è un motivo: sono gelosa"


casa, immobiliare
motori
Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.