A- A+
MediaTech
Nicola Lampugnani lascia l’incarico in TBWA Italia

Nicola Lampugnani lascia l’incarico in TBWA Italia


Nicola Lampugnani, Chief Creative Officer del Gruppo TBWA\Italia lascia l’incarico e l’agenzia riorganizza la direzione creativa.

Lampugnani, 40 anni, era entrato in TBWA\Italia nel 2010 in qualità di Direttore Creativo Esecutivo della sede milanese e nel 2015 è stato nominato Chief Creative Officer del Gruppo con la responsabilità creativa anche della sede romana di TBWA e di Integer, agenzia di shopper retail marketing, eventi, promo&activation.

L’agenzia sta pensando a una nuova organizzazione della direzione creativa che annuncerà a breve.

“Nicola è stato con noi 7 anni, è arrivato molto giovane e ci lascia per un incarico che testimonia le sue capacità e la sua crescita. Siamo contenti per lui e ci prepariamo alle nuove sfide”, dichiara nella nota Marco Fanfani, Ceo e Group Country Manager TBWA\Italia.

“TBWA\ ha rappresentato un periodo fondamentale della mia crescita professionale, insegnandomi oltre a un metodo di lavoro e pensiero unici come la Disruption anche valori di umanità e rispetto che porterò con me nella mia futura avventura professionale. Per questo ringrazio tutte le persone e sono tante, con cui ho avuto l’onore di lavorare in questi anni. Auguro a TBWA\ un futuro radioso mantenendo sempre il suo dna distintivo”, commenta Lampugnani.

Tags:
nicola lampugnanitbwa italia
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.