A- A+
MediaTech
Pokemon Go non salva Nintendo: fatturato in calo del 30%

Nintendo svela i conti più discussi della sua storia. E non ci sono buone notizie. Il miracoloso successo di Pokemon GO, come già anticipato da Nintendo nei giorni scorsi, non ha inciso se non in minima parte sul bilancio. Purtroppo. Perché il fatturato è calo del 30% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

I problemi sono soprattutto due. Primo: solo il 13% dei profitti di Pokemon Go arrivano nelle casse di Nintendo. Il resto si perde nella filiera di controllo. Il gioco è sviluppato da Niantic, società che fa capo ad Alphabet, e cede i diritti a Pokemon Co., società della quale Nintendo possiede il 32%.

Secondo: le consolle. Nintendo ne ha vendute il 50% in meno, appena 220 mila unità. La Wii sembra quindi aver superato il suo periodo di massimo fulgore. Ecco perché la casa giapponese ha già programmato per marzo 2017 il lancio della nuova consolle, la Nintendo NX. È solo uno dei prodotti che, potenzialmente, potrebbe far uscire Nintendo dal rosso.

La società ha investito (con colpevole ritardo) solo quest'anno nel mercato dei videogiochi mobile. Miitomo è stata la sua prima creatura, non ha avuto un successo gigantesco ma è pur sempre un inizio. E poi c'è ancora Pokemon Go, che continuerà a guadagnare. E anche se arriverà a Nintendo solo una parte dei profitti, c'è un mercato tutto da esplorare, a partire dai luoghi d'interesse sponsorizzati (arriveranno prima in Giappone e poi altrove).

Tags:
nintendotrimestrale nintendopokemon gobilancio nintendonintendo nx
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Mercedes Benz punta ad essere l’auto di maggior valore al mondo

Mercedes Benz punta ad essere l’auto di maggior valore al mondo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.