A- A+
MediaTech
Rai, i sindacati attaccano: "Canone in bolletta? Niente all'azienda"

“Neanche 1 euro del recupero dell’evasione del canone Rai finira’ nelle casse dell’azienda di viale Mazzini e per di piu’ e’ confermato il taglio del 5% gia’ deciso con la precedente Legge di Stabilita’. In sostanza, si chiedono soldi ai cittadini dicendo che sono per la Rai e li si utilizzano per altro”.

E anziche’ aumentare il tasso di Servizio Pubblico della Rai, “obiettivo dichiarato del governo”, si spinge l’azienda “ancora di piu’ nel terreno commerciale”. Lo dice l’esecutivo Usigrai a proposito della manovra in discussione, che “blocca i ricavi da canone per la Rai alle cifre degli ultimi anni”.

Per l’Usigrai “in questi giorni e’ andata in scena una grande bufera sulla Rai e il canone che non ha fatto altro che aumentare l’impopolarita’ della tassa piu’ evasa d’Europa”, e la verita’ – dice l’esecutivo – sta appunto nel fatto che neanche 1 euro del recupero dell’evasione finira’ nelle casse Rai. Secondo l’Usigrai questo provvedimento costringera’ l’azienda di Servizio Pubblico a inseguire i ricavi di pubblicita’ per poter disporre di risorse per investire, innovare, migliorare il prodotto. “Difficile che cosi’ il canone possa non risultare una tassa odiosa” e “ci chiediamo – conclude l’esecutivo Usigrai – se l’azienda era a conoscenza di questo indirizzo del governo”.

Tags:
raiusigraicanonesindacati
in evidenza
Energia e misurabilità ESG Svolta nel libro di Dal Fabbro

Transizione green

Energia e misurabilità ESG
Svolta nel libro di Dal Fabbro

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare


casa, immobiliare
motori
DS3 E-Tense Crossback:protagoniste alla Marina di Santa Margherita Ligure

DS3 E-Tense Crossback:protagoniste alla Marina di Santa Margherita Ligure


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.