A- A+
MediaTech
Rai, Laganà: "Questione Tgr mal gestita, risparmiare senza tagli informazione"

Addio Tgr notturni, Laganà: "Questione sottovalutata e gestita male"

Nel Cda Rai di ieri, giovedì 16 dicembre, è arrivato il via libera al taglio definitivo dell’edizione notturna dei Tgr. Solo un voto contrario alla cancellazione, quello del consigliere Riccardo Laganà che, in un post su Facebook, ha poi spiegato il motivo della sua scelta.

“La questione del taglio edizione notturna TGR è stata sottovalutata e gestita male. Ho più volte, sotto varie forme, evidenziato che tale intenzione o progetto dovesse passare previo confronto con le parti sociali, non solo per questioni legate al rispetto del contratto collettivo di lavoro, ma ritengo anche per sani rapporti con i rispettivi rappresentanti dei lavoratori che devono essere coinvolti nelle scelte e nei progetti aziendali”, ha scritto il consigliere sul social network

“Un simile braccio di ferro con le parti in causa, dichiarazioni e scelte ostinate che per pietà definisco incomprensibili e che rischiano di danneggiare l’azienda tutta minando seriamente ogni forma di collaborazione da parte delle lavoratrici e lavoratori in questo particolare momento, ancora in piena pandemia e con davanti una trasformazione aziendale da affrontare insieme. È un disdicevole atteggiamento che denuncio con forza”.

“Portare in CdA ancora freddi numeri senza un progetto, proporre un taglio di edizioni di tg notturni per dire che si risparmia, molto poco alla fine, rispetto al danno di immagine provocato, credibilità e al perimetro informativo è francamente offensivo. Si cerchi bene e si vedrà che molto agevolmente si potranno ottenere maggiori risparmi senza toccare l’informazione e le edizioni notturne. Non possiamo altresì ignorare le richieste di istituzioni, regioni, comuni e lavoratori. Sarebbe uno strappo irreparabile”.

“Ho votato contro il taglio delle edizioni notturne contenute nel Piano Produzione e Trasmissione 2022 presentato. Si mantenga invece l’edizione della notte e si ricominci da un progetto condiviso, partecipato di rafforzamento del perimetro informativo regionale, rispettando gli accordi contrattuali e i principi di rispetto e collaborazione con le lavoratrici e i lavoratori del servizio pubblico. Senza la fattiva collaborazione delle lavoratrici e lavoratori RAI nessuna delle decisioni prese in CdA potrà mai trovare piena e corretta attuazione”, ha concluso Laganà

Commenti
    Tags:
    laganàraitgrtgr edizione notturna





    in evidenza
    Sardegna, Elly e Todde si guardano negli occhi... L'intesa vincente prima delle elezioni

    Guarda la gallery

    Sardegna, Elly e Todde si guardano negli occhi... L'intesa vincente prima delle elezioni

    
    in vetrina
    Affari in rete/ Elezioni in Sardegna, la discesa della Lega dal 2019 a oggi

    Affari in rete/ Elezioni in Sardegna, la discesa della Lega dal 2019 a oggi


    motori
    McLaren Artura Spider 2025: innovazione e prestazioni per la supercar ibrida

    McLaren Artura Spider 2025: innovazione e prestazioni per la supercar ibrida

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.