A- A+
MediaTech
Netflix, dopo le serie anche il cinema. Lo streaming video fa paura alle major

Adesso Netflix fa davvero paura ai distributori tradizionali. Il servizio di video streaming online non si limita a trasmettere. Ma produce. Serie televisive, già diventate cult, come House of Cards e Orange is the new black. Fino a ora: perché Netflix ha annuncito il battesimo del suo primo film, il secondo atto di un successo come La Tigre e il Dragone.

Una rivoluzione che rompe la classica catena cinematografica, fatta di produzione, distribuzione nelle sale e, solo in un secondo momento, su dvd, web e tv. Con Netflix il percorso cambia. La filiera si accorcia. E gli attori "classici" del mercato tremano. Anche perché lo streaming continua a guadagnare terreno. Dai tempi di Napster si è capito che il digitale avrebbe prima condizionato e poi superato i supporti fisici. La novità sta nell'ultima tendenza: all'interno del mondo digitale, il download perde campo a vantaggio dello streaming.

Lo testimoniano diversi studi, tra i quali quello di RIAA, sull'industria musicale statunitense, e di Deloitte su quella italiana. Il trend ha velocità differenti, ma uguale direzione: se in Italia il supporto fisico rappresenta ancora più del 50% del mercato, è anche vero che il digitale è cresciuto del 43% in un solo anno. 

Per quanto riguarda lo streaming video, il percorso è più lento rispetto alla musica perché richiede una velocità di connessione di qualità superiori. Ma non è solo questione di infrastrutture. Il mercato video italano (in tv come al cinema) è molto concentrato. E i grandi attori non fanno certoponti d'oro a Netflix.

Nei mercati meno ingessati, la piattaforma è già arrivata. In Scandinavia, Paesi Bassi, Germania, Austria, Svizzera, Belgio e Lussemburgo. E, da pochissimo, anche in Francia. In Italia nuessuna data all'orizzonte. Ma è solo questione di tempo.

@paolofiore

 

 

Tags:
netflixstreamingvideofilm
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

Scatti d'Affari
Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli


casa, immobiliare
motori
Volkswagen ID. Buzz e ID. Buzz Cargo: il Bulli del XXI Secolo in chiave green

Volkswagen ID. Buzz e ID. Buzz Cargo: il Bulli del XXI Secolo in chiave green


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.