A- A+
MediaTech
"Dati sanitari pubblici". Google investe sulla salute: ecco come

In principio fu Google Health. E' stato il primo tentativo di creare un database online che permettese agli utenti di monitorare la propria salute. Il progetto, avviato nel 2008, è stato chiuso nel 2011. Ma l'idea di creare un gigantesco archivio medico non ha mai abbandonato Big G. Che ora torna alla carica. Con queste parole del co-fondatore Larry Page: "Non sarebbe straordinario se tutti i dati sanitari fossero rilasciati in formato anonimo per contribuire alla ricerca medica?".

Google ha infatti offerto la propria tecnologia per consentire ai ricercatori di elaborare e immagazzinare nel cloud della compagnia i dati genetici. Per inseguire questo obiettivo ha aderito al Global Alliance for Genomics. Non solo questione di ricerca, ma anche di business: se la mappatura del primo genoma è costato tre miliardi di dollari, adesso ne bastano mille. Un affare. Non l'unico, perché Google sta investendo anche in altri progetti destinati, attraverso l'intreccio tra cloud e medicina, a rivoluzionare la sanità. Ecco come.

GLI INVESTIMENTI DI GOOGLE PER RIVOLUZIONARE LA MEDICINA

 

 

 

Tags:
googlesaluteinternetcloud

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.