A- A+
MediaTech
Sole 24 Ore, crescono i ricavi (+5,1%): l'utile torna positivo a quota 0,9 mln
Fabio Tamburini (foto Imageconomica)

Sole 24 Ore, l'utile torna in positivo (0,9 mln): buona performance della raccolta pubblicitaria

Il Gruppo 24 Ore chiude i primi nove mesi dell’anno con ricavi in crescita. Infatti, rispetto ai 142,6 mln registrati nello stesso periodo del 2021, il gruppo editoriale ha totalizzato 149,9 mln (in crescita del 5,1%). Brutte notizie invece per l’utile. Il risultato netto attribuibile ad azionisti della controllante è positivo per 0,9 milioni di euro, in miglioramento di 4,6 milioni di euro rispetto al risultato negativo per 3,7 milioni di euro dei primi nove mesi del 2021.                     

In particolare, i ricavi pubblicitari sono in crescita di 3 mln di euro (+5,3% rispetto al corrispondente periodo dell’esercizio precedente) e sono pari a 60,6 milioni di euro. Diverso il discorso per i ricavi editoriali che, invece, sono in calo di 2,2 milioni di euro (-2,9% da 76,0 a 73,8 milioni di euro) principalmente per la contrazione dei ricavi generati dalla vendita del quotidiano cartaceo.

Gli altri ricavi registrano una crescita di 6,5 milioni di euro (da 9,1 a 15,6 milioni di euro), principalmente grazie ai maggiori introiti dell’area Cultura e dei prodotti più innovativi dell’area Servizi Professionali.

Il margine operativo lordo (ebitda) dei primi nove mesi del 2022 è positivo per 17,1 milioni di euro e si confronta con un ebitda positivo per 13,3 milioni di euro del corrispondente periodo del 2021, in miglioramento di 3,8 milioni. Al netto di oneri e proventi non ricorrenti, l’ebitda è positivo per 14,5 milioni di euro, in miglioramento di 2,1 milioni di euro rispetto al valore positivo per 12,5 milioni di euro del periodo gennaio - settembre 2021.

Il costo del personale, pari a 56,8 milioni di euro, è in linea (+0,1%) rispetto al pari periodo del 2021. Nei primi nove mesi del 2022 si registra un minor costo derivante dalla diminuzione dell’organico compensata dal minor ricorso a misure di riduzione temporanea del costo del personale, in particolare agli ammortizzatori sociali per emergenza Covid-19 utilizzati nel 2021 e da un minor utilizzo del fondo ferie residuo.

Buoni risultati anche per il risultato operativo (ebit) che, nei primi nove mesi dell’anno, è positivo per 4,8 milioni di euro e si confronta con un ebit positivo per 0,2 milioni di euro del pari periodo del 2021, in miglioramento di 4,6 milioni.

Gli ammortamenti del periodo ammontano a 12,3 milioni di euro contro 11,8 milioni di euro del corrispondente periodo del 2021. A partire dal Bilancio 2021, le concessioni e frequenze radiofoniche sono state riqualificate quali attività a “vita utile definita” anziché a “vita utile indefinita”, con l’introduzione del meccanismo dell’ammortamento su un arco temporale di 15 anni.

L’ammortamento delle concessioni e frequenze radiofoniche nei primi nove mesi del 2022 è stato pari a 1,1 milioni di euro. Il periodo gennaio - settembre 2021 includeva svalutazioni di attività immateriali per 1,3 milioni di euro riconducibili a sviluppi software non più utilizzati. Al netto di oneri e proventi non ricorrenti, l’ebit è positivo per 2,3 milioni di euro, in miglioramento di 1,5 milioni di euro rispetto al valore positivo per 0,7 milioni di euro del pari periodo del 2021.

Cda Sole 24 Ore, si dimettono Vaccarono e Laudanna

Il Sole 24 Ore comunica che il dott. Fabio Domenico Vaccarono, alla luce della partnership comunicata al mercato il 3 ottobre u.s. e di quanto comunicato dalla Società in data 9 novembre 2022, ed in ragione del suo attuale ruolo Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Multiversity nonché dei suoi correnti impegni professionali nel business della formazione, ha rassegnato in data odierna, con effetto immediato, le proprie dimissioni dalla carica di Consigliere di amministrazione Indipendente de Il Sole 24 ORE e quindi, anche, dalla carica di Presidente del Comitato sul Rispetto della Missione Editoriale del Gruppo 24 ORE.

Il dott. Vaccarono era stato nominato per la prima volta il 1° agosto del 2018 quale membro del Consiglio di Amministrazione de Il Sole 24 ORE. Il dott. Fabio Domenico Vaccarono dal 27 aprile 2022 ricopriva anche la carica di Presidente del Comitato sul Rispetto della Missione Editoriale del Gruppo 24 ORE.

Il Sole 24 ORE S.p.A. comunica altresì che la dott.ssa Chiara Laudanna, in ragione dei suoi nuovi impegni professionali al di fuori del Gruppo 24 ORE e che non le consentono di rivestire anche la carica di Amministratore della Società, ha rassegnato in data odierna, con effetto immediato, le proprie dimissioni dalla carica di Consigliere di Amministrazione Indipendente de Il Sole 24 ORE S.p.A. e quindi, anche, dalla carica di membro del Comitato Controllo Rischi e Parti Correlate.

La dott.ssa Laudanna era stata nominata per la prima volta il 27 aprile 2022 quale membro del Consiglio di Amministrazione de Il Sole 24 ORE S.p.A. e ricopriva anche la carica di membro del Comitato Controllo Rischi e Parti Correlate.

Sulla base delle comunicazioni effettuate alla Società, il dott. Fabio Domenico Vaccarono e la dott.ssa Chiara Laudanna non risultano detenere, alla data odierna, direttamente e/o indirettamente, azioni ordinarie e/o di categoria speciale della Società. La Società ringrazia il dott. Vaccarono e la dott.ssa Laudanna per il prezioso contributo offerto sin dalla loro nomina e formula ad entrambi i migliori auguri per i futuri impegni.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
ricavisole 24 oreutile





in evidenza
Fagnani in crisi con Mentana? L’indizio rivelatore che incuriosisce

La coppia più famosa del giornalismo

Fagnani in crisi con Mentana? L’indizio rivelatore che incuriosisce


in vetrina
Testamento, Raffaella Carrà senza figli: ecco a chi va la ricca eredità

Testamento, Raffaella Carrà senza figli: ecco a chi va la ricca eredità


motori
Fiat: Partner di Torino Capitale della cultura d’impresa 2024

Fiat: Partner di Torino Capitale della cultura d’impresa 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.