A- A+
MediaTech
Stupro Palermo, Gruber: "Colpa dei porno". E accusa la categoria "gang bang"

Stupro di Palermo, Lilli la Rossa accusa i porno e la categoria "gang bang"

Dopo i gravi fatti dello stupro di Palermo non poteva mancare il solito sciorinamento di “dotti, medici e sapienti” – come direbbe Edoardo Bennato - nella migliore tradizione radical-chic. E così anche Lilli Gruber ha sentito il bisogno di esternare – e fin qui nulla di male - ma con motivazioni bizzarre e “cure” da regime.

Infatti sul nuovo numero di “7”, il rotocalco settimanale del Corriere della Sera uscito ieri - Lilli la Rossa ha esplicitato la sua cogitata: la colpa di quanto successo alla povera ragazza siciliana sarebbe nientepopodimeno che dei siti pornografici su Internet che incitano i ragazzi alla violenza. Il titolo dell’articolo è eloquente: “Come e dove combattere la violenza sulle donne? Sui siti pornografici”. Il ragionamento non fa una grinza. Nel caso in questione la Gruber – manifestando una insospettata sapienza - ci dice che il genere ispiratore si chiama “gang bang”.

LEGGI ANCHE: Giornalista ruba una giacca al Twiga, Briatore ad Affari: "Denuncia? Dopo una figuraccia del genere..."

Spinti dalla curiosità abbiamo interrogato l’Oracolo dei tempi moderni - e cioè Wikipedia - che così si esprime: “Una gang bang (ammucchiata, detta anche grigliata) è una pratica sessuale in cui un soggetto, di sesso maschile o femminile, volge attività sessuali con una moltitudine di partner, non necessariamente del sesso opposto. Si differenzia dall'orgia, ovvero dal sesso di gruppo di cui costituisce una variante, perché in questo caso la relazione è uno a molti, nel senso che il soggetto protagonista della gang bang è al centro dell'attenzione di tutti gli altri partecipanti”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
gruber





in evidenza
"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"

Patrizia Groppelli a cuore aperto su Daniela e tradimenti

"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"


in vetrina
Da Napoli a Milano, le migliori pizze italiane: ecco dove mangiarle. La classifica

Da Napoli a Milano, le migliori pizze italiane: ecco dove mangiarle. La classifica


motori
Nuova Mercedes-AMG GT 63 PRO: prestazioni da brivido e comfort quotidiano

Nuova Mercedes-AMG GT 63 PRO: prestazioni da brivido e comfort quotidiano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.