A- A+
MediaTech
Toblerone toglie il logo del Monte Cervino dalle sue confezioni. Ecco perché
toblerone

Toblerone sposta la produzione dalla Svizzera alla Slovacchia. Ecco che cosa succede alla confezione 

Fin dal 1908, quando fu creato dal cioccolataio Theodor Tobler, non c’è praticamente un prodotto più ’svizzero’ della caratteristica barretta di cioccolato Toblerone - anche se il brand è da tempo controllato dal gruppo statunitense Mondelez (ex-Kraft). A breve, però, l'iconico brand dovrà dire addio al suo famoso logo, raffigurante il Cervino, soggetto che avrebbe anche ispirato la forma piramidale dei pezzetti in cui viene consumato.

La Mondelez ha infatti comunicato che a breve il prodotto dovrà abbandonare l’immagine della montagna italo-svizzera che lo caratterizza da oltre un secolo, presumibilmente a favore di una vetta ‘generica' non più identificabile con la Svizzera.

La modifica è obbligata dalle severe regole nel Paese sul Made in Switzerland (la cosiddetta 'Svizzerità'), secondo cui i simboli nazionali - bandiera e ‘Cervino’ compresi - non possono essere utilizzati per promuovere prodotti a base di latte che non siano realizzati esclusivamente sul territorio nazionale. La controllante infatti sposterà a breve una parte della produzione da Berna, la sede storica, a una fabbrica in Slovacchia che già produce le tavolette Milka, un altro prodotto del gruppo.

Secondo quanto comunicato, la decisione di portare all'estero la produzione: “…risponde all'aumento della domanda a livello mondiale e serve per far crescere il nostro marchio Toblerone nel futuro".

Mancano i dettagli relativi a come, esattamente, sarà operata la trasformazione, ma la società fa sapere che la nuova confezione prevista includerà "un nuovo carattere distintivo e un logo Toblerone che trae ulteriore ispirazione dagli archivi dell’azienda e dall'inclusione della firma del fondatore, Theodor Tobler”.

È comunque difficile che possa scomparire del tutto ‘la montagna’, anche perché la forma stessa della confezione è indissolubilmente legata all'identità "alpina". Non si sa niente invece del destino dell’orso, il simbolo della città di Berna, elegantemente ‘nascosto' nell'attuale logo tra i prati innevati che scendono ai fianchi del Cervino.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
toblerone





in evidenza
Affari in rete

MediaTech

Affari in rete


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


motori
Bentley debutta nel mondo dell'Home Office alla Milano Design Week 2024

Bentley debutta nel mondo dell'Home Office alla Milano Design Week 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.