A- A+
MediaTech
Erdogan vuole zittire internet: dopo Twitter, offline anche Youtube

A tre giorni dalle elezioni locali e dopo aver staccato la spina a Twitter il governo turco, tramite l'autorita' per le telecomunicazioni (Tib), Ankara ha colpito oggi YouTube, adottando "misure amministrative". Il premier Recep Tayyip Erdogan accusa i social network di essere strumento di un complotto contro il suo governo dopo che su YouTube, spesso rilanciati da Twitter, sono apparsi video e audio di telefonate sue con il figlio e di suoi ministri con altri interlocutori che rivelavano casi di presunta corruzione. Nei gionri scorsi i giudici amministrativi avevano sbloccato Twitter giudicando irregolare la decisione dell'authority Tib.

- Il governo turco ha informato ufficialmente di aver 'bloccato' YouTube non per la diffusione delle intercettazioni sui presunti casi di corruzione nell'esecutivo ma per alcuni audio, "manipolati", sulla Siria che minacciano la sicurezza nazionale. Ankara si e' detta pronta a rimuovere il blocco se questi file saranno rimossi da YouTube. Il premier Recep Tayyip Erdogan ha definito "maligna" la diffusione sul sistema di pubblicazione video delle presunte discussioni tra alti ufficiali turchi di possibili operazioni militari. Questo a due gionri dall'abbattimento di un Mig 23 siriano da parte di due F-16 turchi, dopo che il velivolo di Assad con un altro aveva sconfinato nello spazio aereo di Ankara. "Loro hanno addirittura fatto filtrare (il contenuto di) un incontro sulla sicurezza nazionale. Questo e' maligno, questo e' disonesto...chi state servendo intercettando e diffondendo l'audio di cosi' importanti meeting?", ha concluso Erdogan davanti ad una folla di sostenitori a Diyarbakir. La casa madre di Youtube, il colosso dei motori di ricerca Usa Google, ha reso noto di essere stata informata dei problemi in Turchia limtandosi ad osservare che il blocco "non e' causato da problemi tecnici da parte nostra".

Tags:
turchiayoutubetwitter

i più visti

casa, immobiliare
motori
Lancia firma il suo primo monopattino elettrico

Lancia firma il suo primo monopattino elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.